Questo Natale, lo sappiamo, non sarà per niente come gli altri, ma possiamo cercare di migliorarlo scegliendo i nostri regali con consapevolezza: ecco, forse in questo periodo così complicato abbiamo imparato il valore di fare scelte consapevoli, di andare oltre il primo impulso e approfondire, comprendere e comportarci di conseguenza. 

Applicato all’ambito alimentare, poi, questa nuova attenzione ha ancora più importanza: è proprio a partire dal concetto «Mangiare meglio, locale e comprare da aziende scelte per qualità» che è nato l’Alveare La Terza Piuma, ormai presenza ben conosciuta in Borgo Palazzo. 

Come, come? Non sai bene cosa sia un Alveare? Lo confondi con i Gruppi di Acquisto? Ti raccontiamo allora la storia di La Terza Piuma, che è quella di Alessandra, Lorenzo e Monica e dei regali di Natale Zero Waste che hanno pensato per quest’anno. 

Terza Piuma dicembre 01

Ma cos’è l’Alveare che dice sì? Conosciamo meglio gli Alveari e la Terza Piuma 

Gli Alveari, in poche parole, sono un modo nuovo di fare la spesa: danno la possibilità di acquistare attraverso il web direttamente da produttori locali i loro prodotti buoni e sani, soltanto nella quantità che ti serve e solo ciò che ti piace: ci si può iscrivere gratuitamente, non c'è minimo d'ordine e non c'è obbligo di abbonamento. 

Questa idea interessante, nata in Francia, si sta diffondendo tantissimo anche in Italia grazie alla comodità del servizio unita a un ragionamento etico nella scelta di produttori e articoli da vendere: aziende interessanti perché – prima di tutto – offrono ottimi prodotti, ma condividono i valori di attenzione al territorio e del fare impresa in modo etico tipico degli Alveari. 

Per conoscere un po’ più da vicino la realtà dell’Alveare Terza Piuma abbiamo pensato di farvi “incontrare” due produttori, unici nel loro genere per diverse ragioni: una cooperativa per l’inserimento di persone svantaggiate e una pasticceria a conduzione familiare arrivata alla seconda generazione. 

CONTATTO Cooperativa Sociale ONLUS: la voce di un produttore storico dell’Alveare La Terza Piuma 

«Siamo nati come Cooperativa di tipo B nel 1997: eravamo una ventina di volontari, oggi siamo invece 57 dipendenti (di cui 21 under 30) e ci occupiamo ogni anno circa di 25 persone con disabilità fisica e psichica per l’inserimento lavorativo, quest’anno ad esempio sono stati 23 gli inserimenti conseguiti tra tirocini e assunzioni» ci racconta Katia Leporini per la Cooperativa CONTATTO di Valpiana di Sedrina

«Nel 2008 è nato il nostro raviolificio Con Cuore, ultimo nato tra i settori della cooperativa, a seguito della crisi che ha colpito anche il nostro ambito: inizialmente lo abbiamo concepito come attività di laboratorio ergoterapico, ma abbiamo avuto talmente successo da portarlo a diventare un vero e proprio settore di lavoro organizzato». «Partecipiamo molto volentieri all’esperienza dell’Alveare – continua Katia – dopo anni di collaborazione con i Gruppi di Acquisto abbiamo conosciuto Alessandra che ci ha subito coinvolti perché La Terza Piuma e l’idea dell’Alveare sposano la nostra filosofia di cibo sano del territorio unito a occhio di riguardo per i produttori». 

Terza Piuma dicembre 02 ravioli contatto

Una nuova aggiunta all’Alveare Terza Piuma: la Pasticceria Valentino e il suo panettone da premio 

Al telefono abbiamo conosciuto Moreno, figlio del Valentino a cui la pasticceria è intitolata e suo braccio destro in laboratorio: «siamo entrati a far parte della rete dell’Alveare da pochissimo, da ottobre 2019. Inizialmente abbiamo fatto una prova, ma poi visto il successo ottenuto ci siamo associati a quasi tutti gli Alveari lombardi: è una realtà che apprezziamo moltissimo perché ci permette di essere a contatto diretto con i clienti, di ottenere da loro un riscontro». 

La Pasticceria Valentino è nata nel 1986 da Sonia e Valentino Bresciani e oggi vede protagonisti i loro figli Moreno e Vanessa, una seconda generazione cresciuta tra laboratorio e cassa della pasticceria che oggi prova a far fare un passo in più all’attività di famiglia anche grazie agli Alveari

Se volete provare a gustare i loro prodotti dovrete assolutamente partire dal loro Panettone Innovativo "fichi noci cioccolato con farina di cereali e glassa alla mandorla amara", che gli è valsa la medaglia di bronzo al concorso internazionale del "Miglior Panettone al Mondo 2020" della Federazione Internazionale di Pasticceria: una vera bontà, che forse verrà superata solo dal panettone pensato per la competizione del prossimo anno, partecipando però alla categoria tradizionale. 

Terza Piuma dicembre 03 panettone valentino

Il Natale di La Terza Piuma tra prodotti sostenibili e tessuti rigenerati 

La Terza Piuma è uno tra i più attivi Alveari nella città di Bergamo: lo animano Alessandra, Monica e Lorenzo, i tre fondatori di un negozio speciale. Eh, sì, perché La Terza Piuma non è solo un punto di ritiro per le spese dell’Alveare, ma un intero mondo dedicato alla sostenibilità: trovate anche gli abiti Dressing Piuma, confezionati su misura da Monica a partire da tessuti rigenerati, i prodotti per la casa e per la cura della persona totalmente naturali, i corsi per le Mamme de La Terza Piuma e le tantissime iniziative che questi tre ragazzi instancabili e creativi inventano continuamente. 

La scelta di essere parte della rete dell’Alveare, infatti, non è casuale ma legata alla convinzione che questo nuovo modello possa contribuire a cambiare in meglio le abitudini di spesa e di alimentazione delle persone. 

Fare la spesa a La Terza Piuma funziona così: 

1. Ordini online entro il giorno di chiusura della spesa: è sempre cura de La Terza Piuma avvisare via mail i clienti delle scadenze e delle novità o di occasioni speciali 

2. Ritiri la tua spesa il giorno stabilito, due volte a settimana (mercoledì e sabato) e incontra i produttori: è il momento perfetto per conoscerli meglio, ma anche provare ciò che ti incuriosisce e non hai mai acquistato. Se, invece, venire in negozio per te è complicato potrai usufruire del nostro servizio di consegna a domicilio 

3. Gusta i prodotti buoni e sani che hai scelto, sapendo di aver contribuito a sostenere l'economia locale 

Se volete regalare ai vostri cari un assaggio dei migliori prodotti del territorio bergamasco, non avete che da partecipare alla prossima spesa: ci sono tantissime idee tra cui scegliere e – oltre i cesti già proposti dai produttori – i ragazzi de La Terza Piuma hanno creato dei cesti di Natale geniali nella loro semplicità, dato che saranno confezionati in una cassetta con una tovaglia della collezione Dressing Piuma Home…più sostenibile di così! 

- Cesto aperitivo – vino: contiene 1 bottiglia di vino Incrocio Manzoni (Az. Agricola Cavalli Faletti), gallette d'orzo salato (Az. Agricola Quindicipertiche) e 2 tovagliette americane collezione Dressing Piuma Home 

- Cesto aperitivo – birra: contiene 1 birra bionda e 1 birra rossa A.R. Brewing, Gallette d'orzo al peperoncino e Gallette d'orzo salato (Az. Agricola Quindicipertiche) e 2 tovagliette americane collezione Dressing Piuma Home 

- Cesto bergamasco: contiene 1 bottiglia Valcalepio rosso doc 2017 (Az. Agricola Cavalli Faletti), 1 miele di castagno (Az. Agricola Vismara), 1 formaggella nostrana (Az. Agricola Corna) e 1 farina di Mais (Az. Agricola Vitali) 

- Cesto goloso: contiene 1 bottiglia Colleoni moscato giallo doc 2017 (Az. Agricola Cavalli Faletti), 1 confettura di ciliegie (Az. Agricola Corna), 1 torrone (Az. Agricola Vismara), 1 formaggella alle nocciole (Az. Agricola Corna), 1 salame di suino (Az. Agricola Corna) e 1 confezione triangoli di orzo salati (Az. Agricola Quindicipertiche) 

- Cesto gourmet: contiene 1 bottiglia di grappa gava sagrin 500 ml (Az. Agricola La Mosca Bianca), 1 bottiglia piccola olio di lino (Az. Agricola Landini), 1 composta di strudel (Angel’s house), 1 torrone (Az. Agricola Vismara), 1 salame di suino (Az. Agricola Corna), 1 formaggella al tartufo (Az. Agricola Corna), 1 spumante pinot nero (Az. Agricola Raffaellina) e 1 panettone a scelta tra i panettoni di: Panificio Marchesi, Panificio Vanotti, Pasticceria Valentino 

Se preferite saggiare con mano ciò che volete regalare, nel negozio in via Divisione Tridentina troverete dei cesti in esposizione insieme a tanti prodotti naturali per la cura della casa e della persona nonché i bellissimi abiti in tessuto rigenerato, ma – soprattutto – i sorrisi di Alessandra, Monica e Lorenzo, pronti a spiegarvi al meglio la filosofia dell’Alveare e aiutarvi nell’acquisto. 

A cura di Chiara Buratti
fotografie di Roberto Giussani ©2020
Salute in vetrina 
CONTENUTO ESCLUSIVO PER LA PUBBLICAZIONE WEB

titolo vetrina infopub

getfluence.com

getfluence.com

Questo sito utilizza cookie per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Scegli "Chiudi" per accettare e proseguire