Gli ospiti e operatori della residenza Anni Azzurri San Sisto di Bergamo hanno ricevuto in questi giorni le prime dosi di vaccini contro il Covid-19. Nella struttura ha così preso il via una fase particolarmente importante nella lotta contro la diffusione del Coronavirus.  

Francesca Galli, direttore residenza Anni Azzurri San Sisto di Bergamo commenta: “L'Ats ci ha consegnato 48 vaccini il cui numero verrà incrementato nelle prossime due settimane fino a raggiungere la copertura nelle somministrazioni a tutti gli ospiti e degli operatori che hanno aderito alla vaccinazione. L’arrivo del vaccino ha rappresentato per tutti noi uno spiraglio di luce dopo mesi di buio”.

La residenza Anni Azzurri San Sisto di Bergamo accoglie oggi oltre 70 persone oltre al personale che vi lavora, per un totale di 130 persone.

La prima ospite vaccinata è stata Adele, una donna di 78 anni che da tempo è ospite della Rsa Anni Azzurri San Sisto. Tra i più anziani che si sono sottoposti alla vaccinazione ci sono alcuni ospiti di 95 anni e, tra loro, anche una coppia di coniugi, Mirella e Giacomo, che da qualche mese risiedono in struttura.

La campagna di vaccinazione all’interno delle residenze del gruppo Anni Azzurri era partita lo scorso 27 dicembre 2020 in occasione dell’iniziativa europea dei Vaccination Days. Quel giorno le residenze del gruppo Anni Azzurri avevano organizzato le prime vaccinazioni su base volontaria, alle quali avevano aderito venti volontari tra infermieri, OSS, fisioterapisti e operatori.

Vedi l'archivio storico delle news qui

 

News recenti

Questo sito utilizza cookie per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Scegli "Chiudi" per accettare e proseguire