Il convegno venerdì 28 ottobre alle ore 14.30 presso la Green House di Zogno
Come garantire una buona qualità della vita al proprio figlio con disabilità una volta che non si potrà più provvedere in prima persona? Da questo interrogativo è nato il progetto “Trust e Dopo di noi in Valle” che verrà presentato alla Green House di Zogno di via Locatelli 111, venerdì 28 ottobre alle ore 14.30.

L’iniziativa è rivolta alle famiglie preoccupate per il “dopo di noi” e a tutti i soggetti del territorio impegnati a vario titolo nei servizi e nella cura delle persone con fragilità. Un appuntamento per approfondire strumenti e opportunità fornite dalla Legge 112/2016 meglio nota come “Legge del Dopo di noi”, che si inserisce all’interno del progetto promosso dalla Cooperativa La Bonne Semence con il contributo dall’Ambito della Valle Brembana e dalla Fondazione della Comunità Bergamasca.

L’esperienza concreta del primo trust bergamasco, sottoscritto tra la famiglia Vismara e la cooperativa La Bonne Semence, è stato lo spunto per la diffusione di informazioni su queste tematiche ancora poco conosciute. «“Trust” significa fiducia. La fiducia che una famiglia decide di dare a una persona, una realtà, che un domani si prenderà cura del proprio caro con disabilità – spiega Flavio Valli, trustee dell’atto di Cesare Vismara per la figlia Samantha –. Una fiducia che si instaura attraverso relazioni di cura, foriere di passioni disinteressate, rassicuranti sul percorso da intraprendere, coinvolgenti nella costruzione di un progetto condiviso per il futuro. Si tratta di realizzare un percorso che va oltre il mero strumento giuridico e che mette al centro la persona con il suo progetto di vita».

Approfondirà il tema lo stesso Valli, insieme alle famiglie coinvolte nel progetto e a Claudio Ubiali, esperto giuridico in materia. Si aprirà poi il confronto in una tavola rotonda, moderata da Alessandro Giussani, che vedrà coinvolte diverse figure e realtà: Giovanni Faggioli per la cooperativa La Bonne Semence, Lucia Bassoli dell’Ambito Comunità Montana Valle Brembana, Elena Carnevali relatrice della Legge sul Dopo di Noi, Daniela Beato per la cooperativa In Cammino, Maurizio Colleoni della rete Immaginabili Risorse e Claudio Burini del Direttivo Coordinamento Bergamasco per l’Inclusione.

Il convegno è gratuito e fruibile sia in presenza che online previa iscrizione al link: www.labonnesemence.org/iscrizioni28ottobre

Vedi l'archivio storico delle news qui

News recenti

Questo sito utilizza solo cookie tecnici per il funzionamento. Scegli "Chiudi" per accettare e proseguire