2018-numero-46-settembre-ottobre

Niente panico...

Leggi tutto...


Prima l’allarme legionella. Poi quello della “Febbre del Nilo”. Alzi la mano chi di voi, quest’estate, leggendo gli articoli di cronaca sui quotidiani, almeno per un attimo, non ha temuto per la propria salute e quella dei propri cari. Sarebbe anormale se non fosse così. Tra una preoccupazione giustificata e la psicosi però ne passa. E il confine negli ultimi tempi - tempi in cui sembra si viva sempre nell’attesa di qualche catastrofe che possa fare audience e coinvolgere emotivamente - è stato in molti casi oltrepassato. Basti pensare, ad esempio, alla reazione irrazionale scatenata dall’epidemia di polmonite causata da un contagio di legionella nel Milanese: nonostante le rassicurazioni da parte dell’assessorato sul fatto che la legionellosi non si trasmette né bevendo l’acqua, sebbene contenente il batterio, né da uomo a uomo o da animale a uomo, la paura è montata al punto da creare terreno fertile per l’entrata in scena di “sciacalli”, finti funzionari che si presentavano nelle case per fare controlli all’acqua dei rubinetti. Anche nel caso della “Febbre del Nilo”, causata da un virus che arriva dall’Africa con gli uccelli migratori e poi contagia l’uomo attraverso le zanzare, il rischio psicosi è stato dietro l’angolo, sebbene gli esperti abbiamo...

Leggi tutto...

Pelle più giovane e compatta? Basta una luce

Leggi tutto...


Ringiovanisce la pelle, attenua rughe e cicatrici, riduce le borse sotto gli occhi e contrasta la cellulite. Tutto in modo indolore e sicuro. È la fotobiomodulazione con LED, trattamento che sfrutta la naturale energia di questo tipo di luce (tradizionalmente...

Leggi tutto...

Prima volta a 16 anni ma di sesso non si parla con i genitori

Leggi tutto...


La “prima volta” arriva per i ragazzi italiani in media fra i 16 e i 17 anni. Aumenta l’uso del preservativo ma l’argomento resta tabù nelle conversazioni in famiglia. Sono solo alcuni dei dati emersi dal primo studio del Ministero...

Leggi tutto...

Prurito. Quando preoccuparsi e come risolverlo

Leggi tutto...


Il prurito è definito come una sensazione spiacevole che evoca il desiderio di grattarsi. Si tratta di un sintomo assai diffuso, che a seconda delle statistiche colpisce dall’8 al 40% della popolazione. Può essere la spia di molte malattie della...

Leggi tutto...

Sempre in ritardo? Ecco cosa fare

Leggi tutto...


“Non è colpa mia”. “Non avevo visto l’ora”. “C’era traffico”. Chissà quante volte vi sarete sentiti dire frasi come queste dall’amico o amica, parente, collega perennemente in ritardo. E voi, tutte le volte, lì pronti ad arrabbiarvi. In realtà potrebbero...

Leggi tutto...