29 Novembre 2014: Porte aperte al Policlinico San Marco e a Smart Clinic per la giornata dell’ernia inguinale

Sabato 29 Novembre 2014 il Policlinico San Marco e Corpore Sano Smart Clinic, struttura del Gruppo Ospedaliero San Donato all’interno del Centro “Le Due Torri” di Stezzano, aderiranno alla Giornata dell’Ernia Inguinale, organizzata dall’Italian Society of Hernia and

Abdominal Wall Surgery.

Presso le due strutture, dalle 9:00 alle 12:00 sarà possibile effettuare visite gratuite con i medici specialisti della U.O. di Chirurgia Generale e Oncologica del Policlinico San Marco diretta dal dottor Stefano Olmi. Presso il San Marco ci sarà il dottor Domenico Carrieri, mentre a Smart Clinic il dottor Giorgio Castello.

<<L’ernia inguinale è la più frequente tra le ernie addominali ed è la patologia chirurgica più frequente in tutto il mondo; colpisce in maniera prevalente gli uomini, ma anche molte donne>> spiega il dottor Olmi. <<In genere si manifesta con un rigonfiamento e una tumefazione a livello dell’inguine, soprattutto durante gli sforzi e la stazione eretta, ma anche in posizione seduta per esempio durante la guida. A volte, però, la tumefazione può anche non rendersi evidente, se non in caso di eventi che aumentano la pressione all’interno dell’addome, come colpi di tosse, stipsi, sforzi fisici. In questi casi solo la visita chirurgica potrà diagnosticare un'ernia che non si vede. Giornate di sensibilizzazione come queste possono, quindi, rappresentare un’occasione importante per fare luce su sintomi come bruciore, sensazione di peso, dolore inspiegabili nella regione inguinale>>.

Tra le principali cause che possono determinare o favorirne l’insorgenza di un’ernia ci sono la famigliarità, problemi polmonari e tosse cronica, sovrappeso, stitichezza cronica, sovrappeso, gravidanza, lavori pesanti.

Non esiste alcuna terapia medica per l'ernia. <<L'unico rimedio efficace per l'ernia inguinale è rappresentato dalla chirurgia, attraverso un intervento che consiste nel riportare nella sede naturale i visceri erniati e nel posizionare una rete, per impedire future erniazioni e ricostituire l’anatomia della parete addominale. Presso il nostro Centro di Chirurgia della Parete Addominale, con un’esperienza più che ventennale, il trattamento delle ernie e dei laparoceli della parete addominale è eseguito sia con le tecniche classiche sia soprattutto attraverso l’utilizzo della metodica laparoscopica mini-invasiva. Non viene pertanto effettuato un taglio, ma tre piccole incisioni, attraverso le quali il chirurgo riduce l’ernia e posiziona e fissa una rete, garantendo tempi di ripresa e un decorso operatorio molto più rapido>>

Vedi l'archivio storico delle news qui

 

News recenti

Questo sito utilizza cookie per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Scegli "Chiudi" per accettare e proseguire