Problemi di cervicale? Ecco come risolverli con la tecnica Pilates therapy

19Page_30_Image_0027.jpg

«I disturbi che interessano la regione cervicale presentano una sintomatologia complessa. I principi della tecnica Pilates sono in grado di dare risposte efficaci. Attenzione però: in caso di dolore cervicale bisogna rivolgersi a centri di fisioterapia specializzati che utilizzano la tecnica Pilates per riabilitare, diversa dal metodo di allenamento Pilates che si pratica in palestra». Chi parla è Guerrina Brizzi, fisioterapista, titolare dello studio Fisioforma e ideatrice della tecnica Pilates therapy che integra i nuovi concetti fisioterapici di controllo neuromotorio con i principi e gli attrezzi ideati da J.H. Pilates.

Ma come si interviene con Pilates therapy sulla cervicalgia?
Il punto di partenza è la diagnosi medica specialistica. Segue la valutazione obbiettiva mirata a raccogliere informazioni sul tipo di dolore, la valutazione funzionale necessaria a stabilire i gradi di mobilità articolare e l'efficienza muscolare del collo, la valutazione neurosensoriale utile a individuare la compromissione del sistema neurale e dei sistemi neurosensoriali associati alla cervicale (come orecchio e occhi), la valutazione posturale. Per completare il quadro si compila un questionario per evidenziare quanto incida lo stress emotivo e fisico. Il risultato della valutazione guida i tempi e i modi del trattamento.

E come si svolge il trattamento?
Il trattamento inizia su uno speciale macchinario, la cadillac: si imbraga la testa con una fascia cervicale collegata a una molla che produce una tensione tale da reggere il peso del capo così da alleviare la tensione muscolare di collo e spalle. In questa posizione si esegue la fase manuale mirata ad attenuare i meccanismi di percezione del dolore, mobilizzare in modo passivo le rigidità articolari, rilasciare le tensioni miofasciali e le contratture muscolari. Si prosegue poi attivamente insegnando al paziente piccoli movimenti che favoriscono la riattivazione dei muscoli profondi del collo necessari a recuperare la stabilità della cervicale per poi riorganizzare la disfunzione tra le vertebre della cervicale alta e di quella bassa. Infine il lavoro cervicale si integra in un programma posturale globale. Spesso i sintomi si irradiano anche a spalle, braccia, fino alle mani con sensazione di formicolio alle dita. In questi casi Pilates therapy adotta esercizi specifici di stretch dinamico con l'ausilio di molle e di un attrezzo chiamato reformer. Quando invece il dolore compromette il sistema neuro-sensoriale, causando nausea, perdita di equilibrio, ronzio nelle orecchie e offuscamento della vista, Pilates therapy adotta, durante l'esecuzione degli esercizi di controllo motorio, un caschetto con un laser che consente di guidare in direzioni specifiche la testa costringendo gli occhi e l'orecchio a riorganizzare il "bilanciamento" perso e a ritrovare una nuova integrazione senso-motoria.

FISIOFORMA
Via Guglielmo d'Alzano,
24122 - Bergamo
Tel. 035 210396
www.pilatesgyrotonic.it
www.fisioforma.it

a cura di FRANCESCA DOGI 
Informazione Pubblicitaria