L’attività fisica, come dimostrato dalla letteratura scientifica, non solo non è dannosa ma addirittura benefica durante la gravidanza e nell’immediato post parto purché venga svolta sotto la supervisione di professionisti competenti. Nasce da questa convinzione e dall’idea che la felicità dei bambini passi attraverso il benessere delle mamme il progetto “Mamma in forma” di Sportindoor. Ce ne parla Giacomo Ruozi, direttore del Centro.

A chi si rivolge questo progetto?

è una proposta per tutte le future mamme che desiderano mantenersi in forma e in salute nel periodo della gravidanza, con la garanzia di un team che comprende medico ginecologo, fisioterapista, massoterapista e laureato in scienze motorie, coordinati da un consulente personale. Le gestanti possono continuare a farsi seguire dal ginecologo di fiducia o frequentare le attività preparto dei consultor; il team di Sportindoor costruisce per ogni donna un percorso di attività fisica personalizzato sotto la supervisione del medico responsabile.

In che cosa consiste il programma?

Il percorso, creato e supervisionato dall’equipe del poliambulatorio medico, ha inizio mediante un check iniziale da parte di fisioterapisti/ laureati in scienze motorie che individuano un percorso modulato nei tre trimestri della gravidanza. Nel primo trimestre si privilegia la idrokinesiterapia, attività specifica in scarico gravitario utile per ridurre il carico sulla colonna vertebrale. Viene effettuata nella nostra vasca con acqua riscaldata a 32°e vitalizzata, tecnologia che ci permette di ridurre il quantitativo di cloro disciolto in acqua. Nel secondo trimestre si affianca alla idrokinesiterapia, un allenamento specifico in palestra per mantenere la mobilità e il tono muscolare, attraverso lavori di stretching globale ed esercizi mirati, propriocezione e percezione dei muscoli del pavimento pelvico e infine per aumentare il benessere psico-fisico. Nel terzo trimestre si aggiunge al lavoro del secondo il linfodrenaggio, utile per attenuare i fastidi causati da gonfiore e ritenzione idrica.

Il percorso non si esaurisce con il parto…

Esattamente. Due mesi dopo il parto, il consulente personale ricontatta la mamma e le propone un secondo check per valutare il suo stato fisico e una ripresa dell’attività fisica post-parto. Questo progetto si inserisce nella filosofia generale del nostro centro che si basa sulla personalizzazione dei percorsi con la supervisione di professionisti esperti, a ogni età e in ogni fase della vita. 

SPORTINDOOR ALL IN ONE S.S.D. A R.L.
Via F. Radici 1 - Mozzo (BG)
Tel. 035-4156087
www.sportindoor.it

Questo sito utilizza cookie per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Scegli "Chiudi" per accettare e proseguire