Fitboxe Prendi a pugni lo stress e ritrovi la forma

fitboxe
 


Permette di scaricare stress e tensioni e allo stesso tempo “bruciare” calorie e ritrovare la forma fisica divertendosi. È la Fitboxe o “aerobica boxata”, “disciplina” che combina l’aerobica e le arti marziali e sport da combattimento più conosciuti in tutto il mondo come Karate, Boxe Tailandese, Boxe, Kick Boxing. «La Fitboxe si svolge in gruppo a suon di calci, pugni, gomitate, ginocchiate, schivate etc., a ritmo di musica, con un sacco speciale che “incassa” questi colpi permettendo di sfogare le tensioni accumulate nella vita quotidiana e di migliorare la forma fisica» osserva Giacomo Strabla, istruttore. «Il tutto sotto la guida di un istruttore che detta le sequenze di tecniche da eseguire e ne controlla lo svolgimento».

In che cosa consiste la fitboxe?
La Fitboxe o “aerobica boxata” è una “disciplina” che permette di scaricare stress e tensioni e allo stesso tempo“bruciare” calorie e ritrovare la forma fisica divertendosi.

Come è nata questa disciplina?
La Fitboxe nasce nel 2000 da un’idea di un’insegnante di educazione fisica e dello staff aziendale con cui collaborava a quei tempi. Subito si capì che quest’attività era destinata ad avere un successo prorompente. E le premesse sono state confermate dai fatti: in questo “quasi ventennio” si è diffusa ed affermata in tutto il mondo.

Quali sono i benefici fisici e mentali che offre?
Sono davvero molti e importanti. Tra questi: miglioramento dell’efficienza del sistema cardiovascolare e respiratorio, aumento della resistenza generale, dimagrimento grazie all’elevato dispendio calorico consumato a ogni lezione, incremento del tono muscolare (all’interno delle sedute d’allenamento sono spesso presenti esercizi di potenziamento muscolare), innalzamento del metabolismo basale, miglioramento dei riflessi e della coordinazione generale (durante le lezioni si è costretti a coordinare arti superiori/busto/arti inferiori in sequenze di pochissimi secondi e con recuperi a volte ridotti), aumento della mobilità articolare ed elasticità muscolare dovuti all’esecuzione di esercizi di mobilizzazione e stretching generale in ogni lezione, abbassamento dei livelli di stress, potenziamento dell’autostima grazie all’acquisizione delle tecniche di base delle arti marziali e di alcuni sport da combattimento. Attenzione però, su quest’ultimo aspetto non bisogna fare confusione: se l’obiettivo è “imparare a difendersi” o a “combattere” bisognerà orientarsi sulle specifiche discipline marziali o da combattimento e non su un corso di Fitboxe. La Fitboxe è una divertente ed efficace disciplina fitness.

Ma è adatta a tutti?
È un’attività che si presta ad essere praticata da persone in buone condizioni fisiche, fascia d’età piuttosto giovane e preferibilmente con un grado di preparazione fisica sufficiente perché richiede un notevole impegno fisico fin dalle prime lezioni. Rispettati questi “requisiti” chi inizierà a praticare Fitboxe riuscirà da subito ad assaporare le piacevoli sensazioni di benessere fisico e psichico che regala mentre la si pratica e soprattutto alla fine di ogni seduta d’allenamento.

La durata di una lezione di Fitboxe può variare dai 30 ai 60 minuti

Quante volte alla settimana andrebbe praticata per avere risultati e benefici?
Se si pratica solo Fitboxe, due/tre allenamenti a settimana sono sufficienti. Un’altra soluzione è aggiungere una seduta di Fitboxe a settimana a un altro o altri sport praticati. In questo modo il vantaggio sarà doppio poiché il corpo verrà stimolato in modo differente nell’arco della settimana (fattore molto importante) inoltre questa varietà risulterà sempre un’alleata importante per tenere lontane le situazioni di “noia” nelle quali si può incappare a medio-lungo termine quando ci si allena con costanza.

Attenzione se si hanno problemi di cuore o articolazioni
Come in generale per altre attività sportive, prima di iniziare, è fondamentale valutare le condizioni fisiche della persona. Attraverso le informazioni raccolte, l’insegnante sarà in grado di consigliare o meno la pratica della Fitboxe. Per chi soffre di patologie cardiache o articolari a ginocchia, colonna vertebrale e spalle, è necessario consultare il proprio medico e seguirne i consigli prima di intraprendere qualsiasi attività motoria, Fitboxe inclusa.

a cura DI ELENA BUONANNO
con la collaborazione di GIACOMO STRABLA
Personal Trainer
Istruttore Fitboxe
1° e 2° livello a Telgate (BG)