2018-numero-45-luglio-agosto

Ottico. Una professione… in vista

Leggi tutto...

 


Che differenza c’è tra ottico e un ottico optometrista? Come si diventa ottico? E di cosa si occupa nel dettaglio? Conosciamo meglio questa professione sanitaria con l’aiuto di Giovanni Meli, referente didattico della Scuola di Ottica e Optometria “Leonardo da Vinci” di Bergamo.

Come si diventa ottico optometrista oggi?
Gli studenti che desiderano diventare ottici optometristi hanno l’opportunità di scegliere una Scuola superiore professionale che, al termine dei cinque anni, permette loro di conseguire l’abilitazione di ottico, proseguendo successivamente con un percorso di specializzazione in optometria. In alternativa, per chi è in possesso di un diploma generico di scuola superiore, sono possibili due percorsi distinti: il primo è un percorso di laurea triennale in ottica e optometria, facente parte della Facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali, che non include l’abilitazione alla professione e necessita quindi di una preparazione specifica per sostenere successivamente l’esame di abilitazione professionalizzante per diventare ottico. L’altra via è un percorso quadriennale post-diploma (2+2) in ottica e optometria. Il corso, oltre a fornire la preparazione necessaria a sostenere l’esame di abilitazione di ottico e l’inserimento nell’Albo degli ottici optometristi, assicura una formazione teorico-pratica in linea con le esigenze di mercato.

Quale differenza c’è tra un ottico e un...

Leggi tutto...

Policlinico San Pietro: al via il nuovo percorso nascita con maternity manager dedicata

Leggi tutto...


Un percorso nascita che propone importanti novità, pensate per venire incontro alle esigenze delle future mamme, rassicurarle e coccolarle con un programma su misura per affrontare tutti i passaggi fondamentali della gravidanza. È quello inaugurato al Policlinico San Pietro, struttura ospedaliera...

Leggi tutto...

S.O.S. gastroenterite

Leggi tutto...

È uno dei disturbi più comuni tra i cani, non solo da cuccioli. Si manifesta in genere con dolore addominale, vomito e diarrea e può essere provocata da cause molto diverse tra loro, non sempre facilmente identificabili. Parliamo della gastroenterite,...

Leggi tutto...

Sole e melanoma: è possibile abbronzarsi senza correre rischi?

Leggi tutto...


Il sole non va demonizzato. La regola aurea è evitare le scottature, soprattutto da bambini. È il terzo tumore più frequente sotto i 50 anni con un’incidenza nella popolazione che nel tempo è aumentata fino a sfiorare la soglia dei 14mila casi...

Leggi tutto...

Vizi o bisogni: sfatiamo i luoghi comuni sui neonati

Leggi tutto...


“Non tenerlo sempre in braccio, non correre appena lo senti pianger… poi si vizia!” Quante volte avrete sentito frasi del genere? Bene, dimenticatele. «Non esistono neonati viziati. I bisogni dei bambini non sono vizi. I bisogni oggettivi dei bambini sono...

Leggi tutto...