Superbrain Energy per energizzare il cervello e migliorare le performance

superbrain

Il cervello? Un muscolo da allenare sempre.
Prende spunto dall’auricoloterapia orientale e promette di migliorare le prestazioni del cervello con pochi minuti di esercizi al giorno. È la Superbrain Energy, tecnica energetica che sta riscuotendo sempre più successo in tutto il mondo. Ma come è possibile? Come funziona? E che benefici offre? Ne parliamo con Bruno Rocchi, specializzato nel potenziamento delle capacità ed energie personali.

In cosa consiste questa tecnica e come funziona? 
La tecnica Superbrain Energy è un’applicazione energetica avanzata che proviene dell’auricoloterapia orientale e dalla corrispondenza corpo-orecchio e cervello-lobo. La tecnica è stata creata e messa a punto da Gran Master Choa Kok Sui (GMCKS), fondatore del moderno Pranic Healing (Guarigione con l’energia) diffuso in 70 Paesi del Mondo. Richiede solo 3 minuti al giorno e consiste nel portare energia, “pompandola” internamente al corpo dai chakra inferiori (sex, base, ombelico) ai chakra superiori (ajna, fronte, corona) che quindi si energizzano e nutrono tutto il cervello e le relative ghiandole (ghiandole pituitaria e pineale) migliorandone l’energia e il funzionamento.

Ma non basta tenere in forma il corpo?
Non basta perché pensiamo già a mantenere in forma e curare il corpo; e il nostro cervello? Anche il cervello va nutrito ed energizzato! Il cervello pesa circa il 2% del corpo ma assorbe il 20% dell’energia e spesso è poco energizzato: da qui l’origine di piccoli e grandi disfunzioni; mal di testa, emicranie, pesantezza mentale, capogiri, stress, confusione mentale, fino alle malattie neurovegetative.

Quali sono i benefici?
Aiuta a migliorare la memoria e le capacità di apprendimento nello studio e nei lavori mentali e di intelletto; aumenta l’energia personale e la concentrazione; allevia l’ansia e lo stress; rallenta il decorso di malattie neurovegetative (demenza senile, Alzheimer). Si rivela utile ad esempio, in caso di studenti svogliati o con apprendimento difficile, persone stressate o che hanno la sensazioni di star perdendo la memoria; per chi vuole avere più energia al mattino e allenare la mente a risolvere problemi velocemente; per migliorare deficit dell’attenzione e iperattività (ADHD Attention Deficit/ Hiperactivity Disorder); per alleviare i sintomi di malattie neurovegetative lievi.

Come si svolge una seduta?
Si partecipa a un breve corso iniziale di tre ore nel quale viene spiegata la tecnica, i suoi benefici e come eseguirla correttamente; in seguito si esegue la tecnica autonomamente per soli 3 minuti/giorno e di solito non sono necessarie altre sedute. In pratica la seduta consiste nella auto-stimolazione, attraverso apposite pressioni, di alcuni punti specifici dell’orecchio e del lobo collegati, secondo i principi dell’auricoloterapia e dell’agopuntura, alle nostre energie mentali.

A chi si rivolge la tecnica e ci sono controindicazioni?
La tecnica Superbrain Energy non comporta interventi esterni al cervello o di sensori o macchinari e può essere usata da tutti, maschi e femmine di tutte le età. Non ci sono controindicazioni ma consigli che è bene seguire: non fumare, evitare droghe, evitare superalcolici, consumare poca carne rossa e di maiale, per le donne non effettuare la tecnica due giorni prima e due dopo il ciclo mestruale.

Un bambino nasce con circa 100 bilioni di cellule nervose (neuroni). Il cervello è così importante per l’uomo che già dopo quattro settimane dal concepimento un embrione produce milioni di neuroni ogni minuto. Come tutti gli altri muscoli, però, anche il cervello deve essere mantenuto in esercizio e “nutrito”, in modo da favorire le connessioni tra i neuroni e la sua salute ed efficienza.

a cura di MARIA CASTELLANO
con la collaborazione dell'ING. BRUNO ROCCHI
- ASCOF BERGAMO -