Per il secondo anno la pandemia ci ha costretto a una vita diversa, con poche uscite all’aperto fino a primavera avanzata. Ora finalmente la situazione si sta normalizzando e possiamo muoverci liberamente anche per praticare i nostri sport outdoor preferiti. Attenzione quindi agli occhi perché i raggi ultravioletti possono causare danni: dalla congiuntivite alla cheratite fino alla cataratta (legata all’età ma accelerata dall’irraggiamento solare). «Per proteggere efficacemente gli occhi non basta un qualunque occhiale scuro, ma servono lenti con un buon filtro UV, in grado cioè di fermare i raggi ultravioletti che sono invisibili ma pericolosi per l’occhio. La banda UV-A costituisce circa il 95% della luce UV a cui siamo esposti, la UV-B solo il 5% ma è più dannosa, la UV-C è quasi assente, se non in alta montagna, ma è la più pericolosa» spiegano Massimiliano e Mitia Gazzera, ottici e titolarli di MGM snc che controlla Ottica Gazzera e L’ottica di moda.

Qual è il rischio nell’usare un occhiale scuro senza filtri UV?
Le semplici lenti scure filtrano solo la luce visibile. La nostra pupilla, meno esposta alla luce visibile, si dilata e così lascia passare le radiazioni UV, non filtrate, in misura maggiore. È più pericolosa una lente scura senza filtri piuttosto che non usarla del tutto, perché ci priva della naturale protezione dovuta al restringimento della pupilla. I bambini sono i più a rischio perché spesso usano occhiali da sole “giocattolo”. A volte i genitori pensano che il bambino romperà o perderà l’occhiale e che non vale la pena rivolgersi a un negozio specializzato. In realtà esistono ottimi prodotti da bambino con montature colorate e flessibili che danno la massima sicurezza con prezzi contenuti. Gli adulti in genere si orientano più facilmente verso prodotti di qualità.

Come si sceglie la lente da sole più adatta?
Un ottico esperto individua le reali esigenze chiedendo al cliente in quale ambiente usa le lenti (in auto, in montagna, vicino all’acqua o altre superfici riflettenti) e indica il grado di protezione più adeguato, l’eventuale polarizzazione (che blocca il riverbero e dona nitidezza) o l’utilità di lenti fotocromatiche (transition) che si adattano alle variazioni di luminosità. Per gli sportivi esistono tipologie di occhiali diversi per i vari sport, sia per chi ha difetti visivi e quindi usa lenti correttive anche durante l’attività fisica sia per sportivi che non hanno difetti ma cercano il massimo della protezione e delle performance.

E per quanto riguarda le montature?
Per la normale attività all’aperto, senza trascurare il comfort, è soprattutto l’estetica che guida la scelta, perché l’occhiale è diventato un vero e proprio accessorio di moda. Per lo sport invece è importante che gli occhiali siano infrangibili, molto confortevoli e calzino perfettamente per sopportare il movimento. Le attuali montature sportive sono personalizzabili nel nasello e nelle aste, che per sport estremi possono essere rimpiazzate da una banda elastica. 

OTTICA GAZZERA
Via Gasparini, 4/E
Bergamo - Tel. 035 313404
L’OTTICA DI MODA
Via Papa Giovanni XXIII, 63/E
Bagnatica - Tel. 035 683925
www.otticabergamo.it

 

Questo sito utilizza cookie per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Scegli "Chiudi" per accettare e proseguire