Fin dalle sue origini la Casa di Riposo “Piatti-Venanzi”, nata nel 1954 su iniziativa della Parrocchia con la collaborazione delle Suore Poverelle, ha rappresentato un’istituzione e un punto di riferimento nella storia della comunità di Palosco, legandosi intimamente con il “vissuto” dei suoi cittadini. Oggi, con lo spirito di sempre ma allo stesso tempo adeguandosi alle nuove e crescenti richieste del territorio, la Casa di riposo di Palosco è diventata un centro polivalente di servizi, ampi e diversificati, soprattutto per gli anziani ma non solo:

> opera istituzionalmente a favore degli anziani non autosufficienti (prioritariamente residenti in Palosco) con una disponibilità di 70 posti letto;
> offre loro, fin dalla sua costituzione, una struttura residenziale protetta con adeguate prestazioni di tipo alberghiero integrate dai servizi socio assistenziali, sanitari e animativi con rilevanza sempre crescente;
> svolge altre attività di rilevanza sociale, con ricoveri di sollievo e di convalescenza.

Tutto questo è stato reso possibile dall’impegno e dalla passione che ogni giorno il personale della Casa di riposo mette nel suo lavoro (medici, infermieri, fisioterapisti, animatori, personale di cucina, lavanderia, impiegati, personale ausiliario addetto all’assistenza, Consiglio di Amministrazione), ma anche dai numerosi volontari che, in modo silenzioso e in forme diverse, offrono un prezioso aiuto per il benessere degli anziani che frequentano il Centro diurno o sono ospitati nella Rsa.

LA STRUTTURA RESIDENZIALE SANITARIA ASSISTENZIALE
La struttura residenziale sanitaria assistenziale (Rsa) offre servizi sanitari, interventi medici, infermieristici e riabilitativi finalizzati a prevenire e curare le malattie croniche e le loro eventuali riacutizzazioni. La sistemazione residenziale è caratterizzata da un’impronta il più possibile domestica, stimolando al tempo stesso la socializzazione tra gli ospiti. Inoltre è prevista un’assistenza individualizzata, orientata alla tutela e al miglioramento dei livelli di autonomia, al mantenimento degli interessi personali e alla promozione del benessere.

«La nostra struttura accoglie anziani che, per ragioni di salute o per motivi familiari, non possono più risiedere presso il proprio domicilio» spiega Giuseppe Zappone, presidente della Casa di riposo Piatti-Venanzi. La residenza si prende cura dei suoi ospiti non solo erogando loro servizi di tipo sanitario e socio-assistenziale, ma anche rendendo piacevole il loro soggiorno da un punto di vista umano, conferendo centrale importanza alla relazione che può instaurarsi tanto nel gruppo degli ospiti, quanto tra gli ospiti e il personale che opera all’interno della casa di riposo.

IL CENTRO DIURNO INTEGRATO
Accanto alla Rsa, nella Casa di riposo di Palosco è attivo ormai da anni un Centro diurno integrato (Cdi), rivolto ad anziani non autosufficienti, per i quali non sia possibile un’adeguata assistenza diurna domiciliare, e ad anziani in attesa di accoglimento residenziale, quale momento di graduale passaggio dal proprio domicilio alla residenza protetta. Il centro assiste 15 utenti/ospiti che possono usufruire, in giornata quindi senza alloggi, degli stessi servizi specifici e generali dei quali beneficiano tutti gli ospiti dell’Rsa. 1242.jpg

La Casa di Riposo è stata riconosciuta come Ente Morale con DPR n.1345 del 16.10.1954 ed è rimasta Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficenza (I.P.A.B.) fino all’inizio dell’anno 2004, quando la Regione Lombardia ha approvato la trasformazione in soggetto di diritto privato assumendo la forma giuridica di Fondazione Onlus. Contestualmente è stato approvato il nuovo Statuto e la nuova denominazione come “Centro di Servizi per Anziani Casa di Riposo Piatti-Venanzi”.

 

Questo sito utilizza cookie per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Scegli "Chiudi" per accettare e proseguire