Trattamenti estetici fine estate

concetta borgh

 


Il rientro in città e la ripresa della routine quotidiana dopo le vacanze non è mai facile. C’è però un modo per combattere lo stress di fine estate: prendersi cura di se stessi, a cominciare dal viso, come spiega la dottoressa Concetta Borgh, chirurgo plastico ed estetico che opera presso il Centro Medico M.R. di Bergamo. «Quasi sempre dopo l’estate si è in presenza di forme più o meno accentuate di disidratazione cutanea e di secchezza capillare. La prima si manifesta con piccole rughe intorno agli occhi e alla bocca e con una presenza di piccole fessurazioni sul volto e sul collo, evidenziate dall’abbronzatura.

Spesso, inoltre, nei giorni del rientro si verificano anche le spellature che rendono la pelle disomogenea e a macchie, fenomeno fisiologico di ricambio cellulare».
La soluzione è nel peeling, trattamento di medicina estetica che serve a levigare e migliorare la cute e i cui risultati sono visibili fin da subito: la pelle torna più luminosa e le macchie cominciano a essere meno evidenti, per arrivare, dopo circa un mese, al netto miglioramento della texture cutanea. Ma c’è di più. «Uno dei nuovi trattamenti in voga tra le star è il peeling al carbone che consiste nell’utilizzo di una maschera al carbone vegetale che viene applicata sul viso per poi essere eliminata» conferma la dottoressa Borgh. «Si tratta di un trattamento rigenerante in mezz’ora di seduta e indicato non solo per rigenerare la pelle ed eliminare zone scure ma anche per rinfrescare il viso e donare nuova luce alla pelle dopo lo stress dell’estate».

Un altro trattamento che si effettua in ambulatorio chirurgico e in anestesia locale è la blefaroplastica superiore. «Consente di eliminare le borse palpebrali che conferiscono allo sguardo un’espressione triste e stanca: è ottimo per correggere gli inestetismi dell’occhio dovuti a fattori congeniti e fisiologici processi di invecchiamento e per ringiovanire lo sguardo» continua la dottoressa. E per chi ha esagerato a tavola e non ritrova più la silhouette una delle soluzioni è rappresentata dalla liposcultura “light”, tecnica indicata per modellare il corpo attraverso l’aspirazione del volume di grasso in eccesso. «La cosiddetta minilipo è un trattamento di liposcultura che si basa su una tecnica più “leggera” e apprezzata dai pazienti» conferma la specialista. «Si effettua in ambulatorio e in anestesia locale e permette di eliminare tessuto adiposo in aree specifiche come la parte alta delle gambe, i glutei, i fianchi, l’addome e le ginocchia. È una soluzione rapida, ma anche definitiva nel soddisfare il desiderio di riprendersi la forma».

Ma a chi è rivolta? «Una volta che il corpo è completamente sviluppato non ci sono limiti dì età per sottoporsi all’intervento di mini liposuzione. La miniliposuzione è una tecnica chirurgica collaudata e sicura, a patto che venga effettuata in una struttura idonea» conclude la dottoressa Borgh.

Centro Medico MR
Dir. San. Prof. M. Valverde
Via Roma 28 - Gorle (BG)
Tel. 035 290636 - 4236140
www.centromedicomr.it

 

Ultimo numero