Impianti dentali a carico immediato Cosa sono e perché sceglierli.

caredent


Denti fissi in una sola giornata? Ritornare a sorridere in brevissimo tempo oggi è possibile grazie all’utilizzo di appositi sistemi di implantologia innovativi, come l’intervento implantologico a carico immediato. Ma in cosa consiste? Quali vantaggi offre oltre alla rapidità rispetto agli impianti “tradizionali”? Ne parliamo con il dottor Andrea Damiola, chirurgo di Caredent, network di centri dentistici, presente da più di dieci anni e in costante crescita, che si prende cura della salute dentale di oltre 80.000 pazienti in Italia, negli oltre 50 centri all’attivo. Approccio multidisciplinare, procedure medico-scientifiche rigorose, strumenti diagnostici e tecnologie all’avanguardia: questi i punti di forza per offrire servizi di odontoiatria a 360° gradi, di qualità, anche in urgenza. Nella bergamasca i centri sono dieci, di cui uno di prossima apertura (vedi box).

Dottor Damiola cos’è e come funziona l’implantologia a carico immediato?
L’implantologia a carico immediato è un particolare intervento di implantologia, che si contraddistingue per la sua rapidità. Con questa procedura infatti, la protesi fissa provvisoria viene posizionata nella stessa giornata in cui vengono installate le viti in titanio che costituiscono gli impianti. Così il paziente può recuperare il suo sorriso in tempi brevissimi, senza dover aspettare i mesi necessari all’osteointegrazione della tecnica a carico differito (che prevede cioè il posizionamento degli impianti definitivi in un secondo tempo). Il fatto di non doversi sottoporre a ulteriori interventi e di avere subito una protesi fissa, velocizza la riabilitazione.

È indicata sia nel caso che manchi solo un dente, sia in casi più importanti? 
La tecnica del carico immediato è adatta a ricostruire sia un singolo dente sia un’intera arcata. Nei casi di edentulia (cioè mancanza di denti) totale si può ricorrere a tecniche particolari che mirano a ricostruire le arcate con pochi impianti. Tra queste, la tecnica All on four (o All on Five/Six), una tecnica di implantologia a carico immediato che permette di ripristinare un’intera arcata dentale, installando quattro (o cinque o sei) impianti in posizioni strategiche e risolvendo così la mancanza di denti del paziente in un’unica seduta. Gli impianti dentali devono essere inseriti in punti precisi del cavo orale, in una posizione inclinata di circa 45 gradi. In questo modo, con pochi punti di sostegno, si riesce a ottenere una base di appoggio stabile per la protesi, che verrà ancorata subito. Questa tecnica è particolarmente adatta a chi è completamente privo di denti, sia che si tratti dell’arcata superiore sia di quella inferiore. In caso contrario, nella stessa seduta verranno estratti i denti, regolarizzato l’osso alveolare, ovvero dove era alloggiato il dente estratto, per poter creare lo spazio necessario alla falsa gengiva artificiale e quindi posizionare gli impianti.

Quali sono i vantaggi offerti da questa tecnica? Ed esistono, invece, controindicazioni?
Partiamo dalle controindicazioni. Per sottoporsi all’intervento è infatti indispensabile avere alcuni requisiti indispensabili: una buona qualità e quantità ossea sufficiente a ospitare l’impianto; un buon supporto gengivale; è necessario che il paziente non soffra di bruxismo, non sia in terapia con bifosfonati, non sia un cardiopatico o diabetico non compensato. Per quanto riguarda invece i vantaggi, il primo è dato sicuramente dalla rapidità con cui può tornare a mangiare e parlare tranquillamente, senza dover aspettare mesi prima di avere una protesi funzionante. Con il carico differito infatti, sarebbe costretto a trascorrere dai tre ai sei mesi con una protesi mobile, o rimanere addirittura senza denti, fino a che non si completa l’osteointegrazione (cioè, in termini semplici, l’integrazione tra osso e protesi). Solo allora, dopo un lungo periodo di disagi fisici e psicologici, potrebbe ottenere la completa riabilitazione della bocca sottoponendosi ad un secondo intervento, in cui viene fissata la corona sugli impianti. Inoltre l’intervento è poco invasivo e avvenendo tutto in un’unica seduta diminuiscono anche i costi.

Ma è efficace e sicura come la tecnica “tradizionale”?
È stato accertato che gli impianti inseriti con la tecnica a carico immediato s’integrano con l’osso alla stessa maniera di quelli inseriti con il carico differito. Pertanto, si tratta di due metodologie ugualmente sicure e affidabili, nonostante per anni quella a carico immediato sia stata demonizzata. L’implantologia a carico immediato garantisce quindi la stessa percentuale di successo degli impianti a carico differito, e, nonostante siano necessari dei requisiti, nel 90% dei casi i pazienti risultano idonei alla procedura. Per qualsiasi decisione in merito alla propria salute è comunque bene chiedere il consiglio di un esperto.

È un intervento doloroso? 
L’intervento ha una durata breve e viene effettuato in anestesia locale. Durante l’operazione quindi il paziente non prova dolore, al massimo un po’ di fastidio, soprattutto quando svanisce l’effetto dell’anestetico. Nel caso questo persista anche in fase post-operatoria, si possono assumere degli antidolorifici, che sicuramente il dentista avrà cura di prescrivere.

Indicativamente quanto costa?
Quando si tratta di interventi odontoiatrici parlare di prezzi è sempre problematico. È difficile, infatti, fornire dei preventivi senza conoscere a fondo il singolo caso a cui si sta facendo riferimento. È sempre bene effettuare una visita completa, farsi redigere un piano di cura completo e chiedere sempre la durata e le eventuali alternative.

Dieci centri in provincia di Bergamo
Clinica di Bergamo Direttore Sanitario Dott. Sergio Migliorati
Clinica di Albino Direttore Sanitario Dott. Nicola Attilio Rossi
Clinica di Seriate Direttore Sanitario Dott. Ciro Susini
Clinica di Ponte San Pietro Direttore Sanitario Dott. Luigi Bergamelli
Clinica di Villa D’Almè Direttore Sanitario Dott. Antonio Mandracchia
Clinica di Treviglio Direttore Sanitario Dott. Matteo Bazza
Clinica di Stezzano Direttore Sanitario Dott. Tommaso Ballatore
Responsabile Sanitario Dott.ssa Michela Zevolli
Clinica di Romano di Lombardia Direttore Sanitario Dott. Pier Paolo Bergandi
Clinica di Trescore Balneario Direttore Sanitario Dott.ssa Silvia Maria Arici
Clinica di Curno prossima apertura
Informazione Pubblicitaria
a cura DI FRANCESCA DOGI

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta