Bergamo Salute compie 8 anni

michelangelo oprandi

Quando siamo partiti 8 anni fa, nessuno avrebbe pensato che un giorno avremmo tagliato questo traguardo. Certo lo speravamo tutti, ma non era così scontato. Era il 2011 e già eravamo nel pieno della rivoluzione digitale anche per quanto riguardava i giornali. Investire ancora sul cartaceo? “Molto meglio il web. Ormai la carta è morta”, ci ripetevano. Ma noi, testardi, non ci siamo lasciati scoraggiare. Ci abbiamo creduto, nonostante tutto. E abbiamo avuto ragione. Oggi, a distanza di 8 anni, siamo più vivi e vegeti che mai (toccando ferro!).

Basti pensare che dalle iniziali 64 pagine oggi siamo arrivati a cifra tonda, 100. In questi anni, foglio dopo foglio, risma di carta dopo risma, abbiamo cercato di regalarvi un’informazione seria e rigorosa ma allo stesso tempo semplice e accessibile e voi, lettori e investitori, ci avete ripagato con apprezzamenti, riconoscimento e anche affetto. A dimostrazione che certo è comodo leggere le notizie sul computer, sul tablet e sul cellulare, ma il giornale cartaceo può avere ancora un suo ruolo: resta lì sulla mensola o nel portariviste pronto a essere ripreso in mano, sfogliato, letto e riletto, soprattutto se approfondisce temi così delicati e sensibili come la salute. Ovviamente arrivare fino a qui non è stato sempre semplice, anzi, e non ci illudiamo che lo sarà nemmeno in futuro. Ma siamo fiduciosi. Vorrà dire qualcosa se, a partire dagli Usa, alcune storiche testate dopo essersi ritirate nell’online, sono tornate in edicola. E se alcune testate nate digitali stanno lanciando versioni cartacee. Il caso più noto è quello del settimanale Newsweek, ritornato nelle edicole dopo quasi due anni di solo on line.

Questo non vuol dire che siamo contro il web, anzi: anche Bergamo Salute ha il suo gemello “virtuale” (www.bgsalute.it), un sito dinamico in continua evoluzione per offrire contenuti sempre nuovi e coinvolgenti. Che sia web o carta però l’impegno è uno solo: accompagnarvi lungo la strada della prevenzione e del benessere. Una strada che speriamo di percorrere insieme a voi ancora per tanti, tanti anni.

Da parte mia e della redazione un grazie di cuore per questi primi 8 anni così ricchi di soddisfazione e di salute!

Elena Buonanno

Disegno di Adriano Merigo

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta