Festival dell’Ambiente 2018

cioccolato

Ritorna dal 18 al 20 maggio l’evento di Bergamo sulla sostenibilità e sulle buone pratiche ambientali.
Maggio non porta con sé solo la bella stagione, ma anche una ventata d’aria fresca negli eventi bergamaschi, tra i quali spicca quello che è diventato a tutti gli effetti un punto fermo della primavera in città: il Festival dell’Ambiente. La tre giorni a tinte “green” è infatti pronta a tornare anche nel 2018, più precisamente nelle date del 18-19-20 maggio, con la sua 7a edizione. Quindi quest’anno bisognerà attendere una settimana in meno rispetto al solito per calarsi nel clima di condivisione che questo festival riesce a creare nel centro cittadino. Il Festival dell’Ambiente riunirà le molte realtà del territorio che lavorano per creare massima sintonia tra l’ambiente e le persone: dalla green economy alle energie rinnovabili, dall’agricoltura all’alimentazione, dalla mobilità al terzo settore, dalle cooperative al volontariato e tempo libero. Il tutto chiamando a raccolta i cittadini nei luoghi che rappresentano il cuore pulsante della città come il Sentierone, il Quadriportico e Piazza Dante e che, con il tempo, si sono trasformati nel fulcro del Festival. Il format è quello ormai consolidato, con gli spazi espositivi posti sulla promenade del Sentierone che rimarranno aperti al pubblico dal venerdì alla domenica dalle 9 alle 20. Si aggiungeranno convegni, momenti di confronto, animazione ma anche laboratori e approfondimenti.

Il Festival è organizzato in collaborazione con l’Associazione Festival dell’Ambiente e il Comune di Bergamo - Assessorato all’Ambiente, che stanno lavorando con il periodico cittadino InfoSOStenbile alla realizzazione di un programma per tutti i gusti e le età. Come di consueto, il taglio del nastro ufficiale avverrà nella mattinata di venerdì 18 maggio e sarà preceduto dal momento dedicato alle scuole, durante il quale ragazzi e ragazze di varie età avranno la possibilità di esporre i loro progetti “sostenibili” davanti a una folta platea di coetanei. Questa giornata rappresenta un importante momento di condivisione e confronto di buone pratiche che possono essere attuate in favore di un maggior rispetto dell’ambiente. Il Festival dell’Ambente si presenta anche come l’occasione per fare il punto su quello che è stato fatto a distanza di un anno e rilevare le buone pratiche in atto a Bergamo, nel suo territorio ma non solo. Tornando con la mente al grande tema del 2017, l’accento era stato posto sull’importanza dell’acqua in quanto bene prezioso da capire e salvaguardare anche in ambito domestico. Gli approfondimenti avevano indagato anche il grande valore di un semplice gesto come quello di aprire e chiudere il rubinetto di casa. Partendo dalle premesse della scorsa edizione ma ampliando molto di più il discorso, uno dei temi che si sta pensando di approfondire quest’anno è quello dell’edilizia sostenibile e dei benefici che può portare a livello ambientale. Nel corso dei tre giorni ci sarà poi spazio per il classico convegno sull’economia solidale, che mette in luce gli aspetti più strettamente legati alla società e al diritto delle persone. Sabato e domenica poi, non mancheranno i laboratori dedicati ai più piccoli di moBLArte che organizzerà uno spazio dove si educherà al valore dell’ambiente in modo divertente.

Il terzo settore si prepara a essere, anche nel 2018, l’asse portante del Festival dell’Ambiente

Il Festival dell’Ambiente di Bergamo, anno dopo anno, è impegnato nel veicolare l’importanza delle piccole scelte quotidiane nella creazione di un’economia e di una società che siano più giuste e sostenibili. In questa ottica lo spazio del Quadriportico sul Sentierone è tradizionalmente dedicato alle realtà del terzo settore bergamasco. Associazioni, enti e cooperative noprofit hanno la possibilità di utilizzare gratuitamente gli spazi del festival per esporre i progetti e le attività portate avanti nel corso dell’anno. L’evento diventa quindi una vetrina per trasmettere ai cittadini i valori che spingono i volontari a mettersi a disposizione della comunità.

Ma il contributo del terzo settore non si ferma qui. Infatti le associazioni collaborano attivamente al festival sia attraverso il racconto delle singole esperienze durante convegni e incontri, sia con altre attività che completano il programma della manifestazione.

Tornerà per tutto il sabato e tutta la domenica anche il Mercato della Terra di Slow Food con i propri prodotti “buoni, puliti e giusti”. Un piccolo cambiamento avverrà invece per la cena sostenibile, realizzata nell’edizione 2017 alla Domus Bergamo di Piazza Dante. Quest’anno, la cena verrà sostituita dal pranzo solidale per passare una domenica dedicata al rispetto e all’inclusione sociale.

 

Edizione dopo edizione...

Il Festival dell’Ambiente desidera ogni anno “rinfrescarsi” proponendo attività e idee nuove e per farlo è sempre in cerca di associazioni, cooperative, aziende o istituzioni interessate a proporre iniziative e progetti, che possono essere segnalati a:

info@associazionefestivaldellambiente.it.
Per rimanere aggiornati sul programma potete consultare
il periodico InfoSOStenibile o il sito
www.associazionefestivaldellambiente.it.

a cura DI GIANLUCA ZANARDI