Kaleidos avvia in Bergamo un’unità sperimentale di residenzialità per persone fragili

Kaleidos

Kaleidos è una cooperativa sociale impegnata dal 2005 in programmi di assistenza dedicati a persone in condizioni di fragilità. L’impegno è orientato all’innovazione sociale sviluppando progetti che siano sempre più rispondenti ai nuovi bisogni emergenti della comunità.

Ha recentemente avviato il “Giardino delle Ortensie”, unità abitativa in centro a Bergamo che si rivolge in particolare a persone ultra60enni che hanno da poco completato un programma riabilitativo in comunità protetta e che hanno un livello di autosufficienza solo parziale, mancando di un adeguato sostegno familiare o non avendo ancora raggiunto un grado di autonomia soddisfacente per vivere da sole. Il Giardino delle Ortensie è stato appena riconosciuto dal Comune di Bergamo come “Unità d’offerta innovativa sperimentale”. Secondo Marco Crimi, presidente della Kaleidos, si tratta di “una conferma molto importante per l’impatto sociale di un progetto finalizzato a dare una risposta concreta ad un’utenza fragile che al momento non trova altrove adeguata accoglienza”. La coordinatrice Francesca Ronzoni spiega che nell’appartamento protetto si sperimenta “una soluzione residenziale in una dimensione familiare e personalizzata, che prevede sostegno assistenziale sulle 24 ore e il supporto socio-ricreativo costante anche attraverso la collaborazione con la rete familiare e altre realtà presenti nel territorio”. Come conferma anche la vicepresidente Fernanda Bonacina, referente dei rapporti con le associazioni di volontariato: l’obiettivo è quello di offrire un housing risocializzante attraverso elevati standard abitativi e offrendo al contempo la tranquillità garantita da un’assistenza professionale continuativa. La Kaleidos, nel garantire ai suoi utenti servizi sempre più efficaci, è attenta ad una progettazione innovativa come appunto la residenzialità protetta del “Giardino delle Ortensie” o, ad esempio, la telemedicina, che entrerà nel prossimo futuro nei programmi di assistenza sanitaria. Come infatti illustra il dr. Crimi, “la Kaleidos sta sviluppando una nuova piattaforma di medicina online” che sarà disponibile entro la prossima Estate con il progetto Net Medicare.

www.kaleidos-onlus.org

Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più