23_Page_60_Image_0001.png

Siate onesti con voi stessi. Quanto tempo dedicate all'allenamento fisico, allo sport e alla ginnastica? La maggior parte di voi risponderà nessuno o poco (lo dicono recenti dati, secondo i quali il 59% degli italiani non pratica attività fisica o se lo fa lo fa solo saltuariamente). Per un motivo o per un altro, per una scusa o per l'altra, ancora troppe persone, anche giovani, non conoscono il vero significato di sport e ginnastica e sembrano ignorare quanto il movimento sia benefico per il corpo. A patto, ovviamente, che sia costante, corretto e adeguato alle proprie caratteristiche fisiche. Per questo il Centro di Radiologia e Fisioterapia di Gorle, da oltre venti anni un punto di riferimento per la riabilitazione individuale e di gruppo, grazie a tre palestre e a più di venti fisioterapisti propone anche corsi di ginnastica dolce e di medical pilates, pensati per chi non è amante delle palestre tradizionali, ma non vuole rinunciare a mantenere in forma e in salute corpo e mente. «Quest'ultimo combina elementi di fisioterapia classica ed esercizi di pilates tradizionale con tecniche di riduzione dello stress fisico e mentale, con un metodo gentile, sicuro, non forzato» spiega la fisioterapista Delia Rossi. «I benefici sono diversi: questa attività fisica è un genere di movimenti lenti e graduali, adatti a tutti, e si svolge sotto la supervisione di un fisioterapista».

Il pilates tradizionale fu usato originariamente per i danzatori professionisti e per l'elite atletica ma le posizioni estreme e le sollecitazioni che questi due insiemi di soggetti potevano e dovevano sopportare non sono certo adatte alle persone normali. «Per questo molti studiosi di fisiokinesiterapia hanno sviluppato un pilates modificato che si adatti alle esigenze di tutti i giorni. Da questa corrente è nato il medical pilates, sviluppatosi per il sempre maggior credito che la tecnica ha riscosso tra i fisiatri (medici specialisti in prevenzione e recupero funzionale) che, mettendo in comune il loro sapere e il loro punto di vista biomeccanico con quello degli specialisti in pilates, hanno dato vita a questa nuova scuola. L'estrema dolcezza dell'approccio, il rispetto per le articolazioni inefficienti ma insieme la loro sollecitazione progressiva sono le caratteristiche fondanti del medical pilates i cui effetti più evidenti sono il recupero dell'elasticità, la consapevolezza della postura, l'allineamento vertebrale, la tonificazione e il bilanciamento muscolare. Inoltre, lo sviluppo di una più stretta correlazione mente/corpo porta i partecipanti in sintonia con la colonna vertebrale, i muscoli e il respiro: il tutto finalizzato al recupero più rapido possibile non solo della salute ma del benessere profondo. Il medical pilates ha effetti benefici anche a supporto dell'allenamento sportivo e come attività di prevenzione perché per essere in salute è necessario prima di tutto avere una corretta postura» dice ancora la fisioterapista.

Tanti benefici, quindi, in tutte le fasi della vita. Compreso uno dei periodi più delicati per una donna: la gravidanza. Non a caso, una delle ultime novità in arrivo al Centro MR è proprio il servizio di pilates dedicato alle donne in gravidanza, attivo da novembre. Se infatti la gravidanza è uno dei momenti più belli nella vita di una donna, spesso le future mamme si chiedono se e in che modo possano raggiungere una forma fisica ideale per viverla nel modo migliore e affrontare al meglio l'arrivo del bambino. «L'attività motoria in gravidanza è fondamentale per mantenere il tono muscolare e una corretta postura, oltre a garantire la funzionalità degli apparati circolatori, linfatico, respiratorio e digerente, aspetti importantissimi sia durante tutto il periodo della gravidanza sia al momento del parto e dopo per aiutare la donna a ritrovare un nuovo equilibrio psico-fisico» osserva Delia Rossi. «Il Pilates, in particolare, rappresenta la soluzione più indicata a partire dal terzo mese ma anche per il post-partum. Dal punto di vista fisico, infatti, aiuta ad aumentare l'elasticità dei tendini, dei muscoli e delle articolazioni permettendo di affrontare con più facilità il momento del travaglio, mentre dal punto di vista psicologico contribuisce durante la gravidanza a prendersi cura di se stesse e ad accettare al meglio il cambiamento fisico che avverrà dopo la nascita del bambino» conclude l'esperta.

CENTRO DI RADIOLOGIA E FISIOTERAPIA
Direttore Sanitario Dott. Renato Suardi
Via Roma, 28
24020 - Gorle (BG)
Tel. 035 290636 - 4236140 Fax 035 236332
info@centroradiofisio.it
www.centroradiofisio.it

a cura di FRANCESCA DOGI
Informazione Pubblicitaria 

 



 

 

Food Education Italy

Bergamo salute insieme a Infosostenibile

Buon umore è salute!

Sorridi con Bergamo Salute e i simpatici Oscar&Wilde, i personaggi creati da Adriano Merigo per aggiungere un tocco di buon umore alla rivista... 

Adriano Merigo

Ultime news

Bergamo, il parco di Redona si trasforma nel regno del benessere


Una domenica di fine estate, un bel parco cittadino e 40 proposte, tutte da provare, che fanno bene al corpo, alla mente e al cuore: è Alimus Festival, manifestazione che domenica 16 settembre al parco Turani di Redona, a Bergamo, offre un viaggio tra gli operatori del benessere, le discipline sportive, i prodotti sani e sostenibili, le associazioni culturali e di promozione della Bergamasca. L’evento (dalle 9.30 alle 19, ingresso gratuito) è organizzato dalla scuola di shiatsu LAFONTE e dalla scuola Arti marziali Khawam, entrambe con sede in città, con la collaborazione dell’Aics – Associazione Italiana Cultura e Sport e con il patrocinio del Comune di Bergamo. È alla seconda edizione, dopo l’esordio nel giugno 2016 al Lazzaretto, con una nuova data, una nuova collocazione e un maggiore accento sui temi del benessere psico-fisico, della salute e della crescita personale.

La medicina narrativa nel percorso delle malattie croniche

Arriva anche a Bergamo la Medicina Narrativa, attraverso un importante Convegno che è stato organizzato dall’Associazione Bergamasca Stomizzati presso il suggestivo Auditorium San Sisto di Via Vittoria 1 a Colognola di Bergamo il 26/5 con inizio alle ore 8,30. La partecipazione è gratuita. Relatori saranno gli esperti Dr. Luigi Reale e Dr.ssa Eliana Guerra, invitati dalla stomaterapista del Papa Giovanni XXIII Viviana Melis.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta