18_Page_32_Image_0001.jpg

Un punto di riferimento per chi si trova ad affrontare una qualsiasi disabilità, dagli anziani con problemi di movimento agli sportivi. Un ambiente accogliente e professionale dove chiedere consigli e trovare dispositivi che possano migliorare la vita di tutti i giorni. Uno showroom in cui poter vedere (e toccare) "dal vivo" come attrezzare una cucina, un bagno, una camera da letto o un salotto. Tutto questo è L'Ortopedia di Longuelo, negozio di ortopedia e sanitari (al dettaglio e ingrosso) a due minuti dal nuovo ospedale Papa Giovanni XXIII, facilmente accessibile dalla città o dall'hinterland e dotato di un comodo parcheggio.

«Lo spirito da cui nasce L'Ortopedia è mettere a disposizione dei clienti non solo un negozio dove poter trovare prodotti ortopedici e sanitari, ma anche un "centro servizi" a cui rivolgersi per avere informazioni e consigli» spiega Stefano, uno dei soci e responsabile del punto vendita. «Nella nostra esperienza ventennale nel settore abbiamo constatato che quando ci si ritrova a dover affrontare una disabilità, temporanea come succede dopo un trauma, o permanente, per esempio in seguito a un ictus, la prima reazione, della persona colpita dalla disabilità e/o della famiglia, è sentirsi impotenti e disorientati. Non si sa come affrontare la situazione, cosa si può fare per migliorare la vita e mantenere il più possibile l'autonomia. Il nostro compito è proprio questo: aiutare a orientarsi in questo mondo, prospettando le soluzioni e gli accorgimenti oggi disponibili, dai letti e le poltrone a motore fino alle posate anatomiche per chi ha problemi di presa» continua Stefano. «Sempre nell'ottica di offrire un servizio il più completo possibile, grazie ai nostri tecnici ortopedici possiamo realizzare plantari "su misura", progettati e riprodotti al millimetro sull'immagine del piede ottenuta con l'analisi baropodometrica. Inoltre collaboriamo con un massofisioterapista, a cui abbiamo messo a disposizione una cabina all'interno del negozio per fare trattamenti ai nostri clienti, ma non solo» aggiunge Gianmarco, un altro dei soci. «Ci piace l'idea di diventare il centro di una "rete" che possa facilitare la vita di chi ha disabilità e delle loro famiglie, di fare da tramite tra loro e le figure di cui possono aver bisogno. Se ad esempio una persona deve rifare il bagno, gli segnaliamo un muratore di fiducia o un idraulico» continua Gianmarco. «Ovviamente, però, non dimentichiamo di essere un negozio. Uno dei nostri punti di forza resta l'ampia gamma di prodotti che possiamo fornire, in alcuni casi anche a noleggio, sia alla singola persona sia a strutture sanitarie, centri medici o fisioterapici, case di riposo. Ce n'è davvero per tutte le esigenze: busti e corsetti, ginocchiere e cavigliere, tutori per rizoartrosi, prodotti elettromedicali, deambulatori e girelli, materassi antidecubito, letti ortopedici e poltrone elettriche, carrozzine, scooter elettrici, ausili per il bagno, la vasca e la doccia etc.» concludono i due soci.

L'ORTOPEDIA
Via Bellini 45 e 59 (zona Nuovo Ospedale)
24129 Bergamo
Tel. 035/2652623
lortopediabergamo@gmail.com

a cura di FRANCESCA DOGI
Informazione Pubblicitaria 

 

 

 

 

 



 

 

 

 

 



 

Buon umore è salute!

Sorridi con Bergamo Salute e i simpatici Oscar&Wilde, i personaggi creati da Adriano Merigo per aggiungere un tocco di buon umore alla rivista... 

Adriano Merigo

Ultime news

Bergamo, il parco di Redona si trasforma nel regno del benessere


Una domenica di fine estate, un bel parco cittadino e 40 proposte, tutte da provare, che fanno bene al corpo, alla mente e al cuore: è Alimus Festival, manifestazione che domenica 16 settembre al parco Turani di Redona, a Bergamo, offre un viaggio tra gli operatori del benessere, le discipline sportive, i prodotti sani e sostenibili, le associazioni culturali e di promozione della Bergamasca. L’evento (dalle 9.30 alle 19, ingresso gratuito) è organizzato dalla scuola di shiatsu LAFONTE e dalla scuola Arti marziali Khawam, entrambe con sede in città, con la collaborazione dell’Aics – Associazione Italiana Cultura e Sport e con il patrocinio del Comune di Bergamo. È alla seconda edizione, dopo l’esordio nel giugno 2016 al Lazzaretto, con una nuova data, una nuova collocazione e un maggiore accento sui temi del benessere psico-fisico, della salute e della crescita personale.

La medicina narrativa nel percorso delle malattie croniche

Arriva anche a Bergamo la Medicina Narrativa, attraverso un importante Convegno che è stato organizzato dall’Associazione Bergamasca Stomizzati presso il suggestivo Auditorium San Sisto di Via Vittoria 1 a Colognola di Bergamo il 26/5 con inizio alle ore 8,30. La partecipazione è gratuita. Relatori saranno gli esperti Dr. Luigi Reale e Dr.ssa Eliana Guerra, invitati dalla stomaterapista del Papa Giovanni XXIII Viviana Melis.