Il modello ABenergie. Continua la crescita in termini di fatturato, nuovi clienti e nuovi dipendenti

Il modello ABenergie. Continua la crescita in termini di fatturato,  nuovi clienti e nuovi dipendenti

L’imprenditoria bergamasca continua a regalare esempi di imprese di successo. In un periodo storico particolarmente difficile per chi fa impresa sul territorio bergamasco possiamo annoverare modelli di eccellenza di cui poter andare fieri.

È il caso di ABenergie, società di fornitura di energie elettrica da fonte rinnovabile e gas naturale. Nata nel 2006 dalla volontà di due giovani imprenditori, Alessandro Bertacchi e Matteo Acerbis, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato, oggi l’azienda conta più 30.000 clienti, 140 dipendenti e 9 filiali sul territorio chiamati “Spazi ABenergie”. Un successo che non si ferma qui. Entro la fine dell’anno è prevista infatti l’apertura di almeno altre 6 filiali e l’assunzione di oltre 35 nuove risorse. Ma da dove ha origine il successo di questa giovane impresa? «Sicuramente da un modello di azienda fatta di persone. La nostra scelta è stata quella di andare nella direzione di investire sul capitale umano. ABenergie è l’unica azienda nel libero mercato dell’energia che ha scelto di dotarsi di una rete vendita diretta, fatta di soli venditori dipendenti. Questo permette di garantire la professionalità, la costanza dei risultati e il servizio post-vendita. Ma non solo. Il modello ABenergie nasce dalla valorizzazione e dal rispetto dei principi della sostenibilità ambientale» racconta Alessandro Bertacchi. «L’idea di base è quella di fornire energia elettrica da fonte rinnovabile a “filiera corta ”, cioè prodotta direttamente sul territorio dove vivono i clienti stessi. Abbiamo voluto creare un rapporto biunivoco tra l’energia consumata dai nostri clienti e il territorio in cui l’energia stessa è stata prodotta per favorire sempre di più la produzione di energia da fonte rinnovabile. Per un’azienda come la nostra che opera nel mercato energetico, il rispetto dei principi della sostenibilità ambientale rappresenta un impegno prioritario per il nostro futuro e per il futuro delle generazioni che verranno» continua Bertacchi. Rispetto per l’ambiente e risparmio energetico rappresentano per ABenergie un obbiettivo importante per la propria scelta di responsabilità. L’innovazione e la sostenibilità consentono a un'azienda come ABenergie di intraprendere nuove strade e nuove prospettive per un futuro migliore; un futuro fatto di energia di cambiamento.

a cura di FRANCESCA DOGI

Informazione pubblicitaria

Food Education Italy

Bergamo salute insieme a Infosostenibile

Buon umore è salute!

Sorridi con Bergamo Salute e i simpatici Oscar&Wilde, i personaggi creati da Adriano Merigo per aggiungere un tocco di buon umore alla rivista... 

Adriano Merigo

Ultime news

Bergamo, il parco di Redona si trasforma nel regno del benessere


Una domenica di fine estate, un bel parco cittadino e 40 proposte, tutte da provare, che fanno bene al corpo, alla mente e al cuore: è Alimus Festival, manifestazione che domenica 16 settembre al parco Turani di Redona, a Bergamo, offre un viaggio tra gli operatori del benessere, le discipline sportive, i prodotti sani e sostenibili, le associazioni culturali e di promozione della Bergamasca. L’evento (dalle 9.30 alle 19, ingresso gratuito) è organizzato dalla scuola di shiatsu LAFONTE e dalla scuola Arti marziali Khawam, entrambe con sede in città, con la collaborazione dell’Aics – Associazione Italiana Cultura e Sport e con il patrocinio del Comune di Bergamo. È alla seconda edizione, dopo l’esordio nel giugno 2016 al Lazzaretto, con una nuova data, una nuova collocazione e un maggiore accento sui temi del benessere psico-fisico, della salute e della crescita personale.

La medicina narrativa nel percorso delle malattie croniche

Arriva anche a Bergamo la Medicina Narrativa, attraverso un importante Convegno che è stato organizzato dall’Associazione Bergamasca Stomizzati presso il suggestivo Auditorium San Sisto di Via Vittoria 1 a Colognola di Bergamo il 26/5 con inizio alle ore 8,30. La partecipazione è gratuita. Relatori saranno gli esperti Dr. Luigi Reale e Dr.ssa Eliana Guerra, invitati dalla stomaterapista del Papa Giovanni XXIII Viviana Melis.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta