Centro per l’endometriosi nell’Ospedale di Calcinate

111.jpg Il Direttore Generale dr. Cesare Ercole ed il Direttore Sanitario dr. Giovanni Meroni dell’Azienda Ospedaliera di Treviglio-Caravaggio comunicano l’inizio ufficiale delle attività del “Centro per la Diagnosi e Cura dell’Endometriosi” sito nel Reparto Ostetrico-Ginecologico dell’Ospedale di Calcinate.

L'endometriosi è una malattia che colpisce le donne in età riproduttiva.

Il nome deriva da "endometrio", che è il tessuto che

riveste la superficie interna della cavità uterina e che cresce, e

successivamente si sfalda, ogni mese durante il ciclo mestruale.

Nell'endometriosi, un tessuto simile all'endometrio si localizza al di fuori dell'utero, in altre aree del corpo. In tali sedi il tessuto endometriosico si sviluppa in "noduli", "tumori", "lesioni", "impianti" (endometriomi).

Gli endometriomi si localizzano più frequentemente nell'addome interessando le ovaie, le tube, i legamenti dell'utero, l'area tra la vagina e il retto, la superficie esterna dell'utero e il tessuto di rivestimento della cavità peritoneale. Talvolta queste lesioni si trovano anche nelle cicatrici addominali post-chirurgiche, sull'intestino o nel retto, sulla vescica, vagina, cervice e sulla vulva. Raramente lesioni endometriosiche sono state trovate anche all'esterno dell'addome, nel polmone, sul braccio, nella coscia, nelle fosse nasali, etc.
Come il rivestimento dell'utero, gli endometriomi sono sensibili agli ormoni del ciclo mestruale: ogni mese si sviluppano, si sfaldano e sono causa di sanguinamento. Diversamente dal vero endometrio, il tessuto endometriosico non ha modo di fuoriuscire all'esterno del corpo. Il risultato è un sanguinamento interno, con degenerazione del sangue e del tessuto sfaldato dalle lesioni, infiammazione delle aree circostanti, e formazione di tessuto cicatriziale che aderisce ed infiltra le strutture adiacenti.

La sintomatologia è data da dismenorrea/algomenorrea (dolori mestruali talora severi) da dispareunia (dolori con i
rapporti sessuali), dolore pelvico cronico specie quando sono coinvolti altri organi (retto, vescica, etc).

Per effetto di questi sintomi, che spesso possono diventare invalidanti, la qualità della vita delle donne è
drammaticamente compromessa a livello personale, affettivo e professionale fino a essere alterata la percezione
dell’immagine corporea, l’autostima e l’espressione dell’identità femminile.

Nel 2006 l’endometriosi è stata dichiarata “malattia sociale”.

Si stima che circa il 10% delle donne sia affetta, in modo più o meno grave, da endometriosi e che nel 30-40% dei casi di sterilità sia presente questa malattia.

Per queste ragioni la Direzione Aziendale ha ritenuto di estrema importanza creare un Centro nel quale confluisca la
professionalità di medici di provata esperienza con lo scopo precipuo di dedicare il proprio tempo ed abilità alla diagnosi ed alla cura dell’endometriosi.

Il Centro é individuato e situato nell’Ospedale Rosa di Calcinate. Sarà diretto dal dott. Massimo Bardi che si avvarrà della collaborazione dei ginecologi del reparto e del supporto di specialisti dell’area chirurgico-urologica aziendale.

Il 15 marzo c.a. inizierà anche l’attività ambulatoriale, a carico del SSN, per il completamento diagnostico, l’indirizzo terapeutico ed il follow-up della malattia endometriosica. Si potrà programmare una visita telefonando allo 035.4424206/256. Qualsiasi ulteriore informazione si potrà ottenere contattando in reparto l’Ostetrica Coordinatrice dott.ssa Anna Zilioli.

Fonte: Ufficio Stampa Azienda Ospedaliera di Treviglio

 


Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più