Chacas, un ospedale per i poveri

Chacas, un ospedale per i poveri

L' Associazione Hospital Mama Hashu Onlus organizza per il 29 marzo al Druso un concerto benefico che insieme a Mato Grosso svolge opere di carità per l'America Latina.
Il concerto inizierà alle 21.00 e due saranno le band ad esibirsi.
Un modo per stare insieme e fare anche del bene. 

Si richiede a tutti coloro che intendono partecipare una donazione minima di 10 euro.
L’associazione Hospital Mama Ashu ONLUS nasce nel marzo 2012 grazie all’impegno di alcuni volontari impegnati nel sostenere l’Ospedale di Chacas nelle Ande del Perù. E' in costruzione una nuova area per l' ambulatorio dei vaccini pediatrici e della palestra per la riabilitazione fisioterapica . Tutti i medici e volontari svolgono il loro lavoro gratuitamente. Hanno però bisogno di sostegno economico per realizzare tutto questo.
Altre info le trovate qui: www.mamaashu.org

L’ospedale di Chacas nasce dal sogno di aiutare la povera gente che vive sulle Ande del Perù.
Ai piedi di queste cime bellissime, innevate e di oltre i 5-6000 metri, vive una popolazione numerosa in condizioni di estrema povertà.
Questa gente vive per lo più dei frutti del proprio campo: nella precarietà delle stagioni e del raccolto, spesso soffrendo la fame.

In una vita come questa i problemi di salute sono sinonimo di tragedia:
vengono a mancare braccia per lavorare, e chi resta a disposizione per zappare ha poco tempo da dedicare al malato che spesso viene lasciato a se stesso.
La situazione diventa ancor più disperata perché la sanità peruviana è a pagamento: visite, medicine, esami, ricovero…. e poi, come spostarsi?
Gli ospedali più grossi distano da Chacas diverse ore di strada, spesso su percorsi sterrati che nella stagione della pioggia sono fangosi e impraticabili, anche per le frane.
Gli ambulatori infermieristici presenti sul territorio, che dovrebbero dare le prime cure, sono spesso sguarniti, carenti d’igiene e di personale.
Padre Ugo de Censi, sacerdote salesiano fondatore dell'Operazione Mato Grosso, parroco di Chacas dal 1976, di fronte al dramma della salute sognò per i suoi poveri campesinos un bell’ospedale, dove potessero essere curati gratuitamente e con amore.
Nel 1994 venne inaugurato l’HOSPITAL MAMA ASHU, in onore alla patrona di Chacas, la Vergine Assunta.
L’ospedale è sempre stato portato avanti grazie alla presenza di medici italiani che a proprie spese si recano a Chacas e mettono a disposizione le loro competenze e professionalità per curare gratuitamente i più poveri.
È chiaro che i padroni sono loro: I POVERI!!!
- spesso vengono da lontano, per loro è l’unico presidio a cui possono rivolgersi ed è quindi difficile mettere orari, inoltre la routine è continuamente interrotta dalle emergenze;
- nel corso della giornata ogni medico esegue sia le visite ambulatoriali che di reparto senza distinzione di ruoli, e ognuno arricchisce l’equipe con le proprie competenze specifiche;
- i poveri impongono di vivere la propria professione anche come una vocazione: regalando di cuore tempo e fatiche agli ammalati. Per curarli al meglio è fondamentale cercare di capire alcune cose della loro vita che a volte, per il nostro modo di vivere, ci risultano incomprensibili.
Col passare degli anni il carico lavorativo aumenta: sono sempre di più i malati che si rivolgono a Chacas, ora provenienti anche da Lima con la speranza di qualcuno che possa accoglierli. La parola d’ordine in questo ospedale “da ricchi per i poveri” è GRATUITA’!

Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più