Paziente oncologico: incontro per spiegare integrazione ospedale-territorio

Il paziente oncologico: un incontro per spiegare l’integrazione ospedale-territorio

La legge di evoluzione del servizio socio-sanitario, approvata in Regione Lombardia con provvedimento n. 23 dell'11 agosto 2015, punta, in particolare, all’integrazione ospedale – territorio.

L’ASST Bergamo Ovest, in collaborazione con l’Hospice San Riccardo Pampuri (della Fondazione Anni Sereni) e l’Associazione “Amici di Gabry” ha organizzato un incontro martedì 19 aprile alle ore 20.45 a Caravaggio (nell’auditorium della BCC locale), per parlare di integrazione, focalizzando il proprio interesse sul percorso del paziente oncologico.

Sono, infatti, di stretta attualità le criticità che le famiglie incontrano nella gestione del proprio congiunto, malato oncologico, sul piano della “continuità assistenziale del paziente”, quest’ultimo visto non solo come paziente acuto, considerato nella sua complessità e completezza, dal primo accesso all’ospedale per una cura intensiva, fino alla dimissione protetta verso strutture di ricovero per pazienti cronici, o verso l’assistenza domiciliare integrata. L'invecchiamento della popolazione richiede, infatti, un approccio diverso, che coinvolge il passaggio dall’acuzie, episodica e ospedalocentrica, alla gestione delle malattie croniche, alla continuità della somministrazione delle cure con diverse impostazioni, con un ruolo importante per i professionisti delle cure primarie.

Questa la sfida che la nuova Dirigenza ASST, dal giorno del proprio d’insediamento intende perseguire

Il convegno vuole perciò essere un momento di confronto con alcune strutture del territorio, sia socio sanitarie che di volontariato, per spiegare ai cittadino come si è, in pochi mesi, riuscito a far rete su un tema tanto caro alla popolazione, costituita sempre più da anziani e malati cronici. La legge 23 e la DGR N° X / 4662 del 23/12/2015 “indirizzi regionali per la presa in carico della cronicità e della fragilità in regione”, per quanto concerne il volontariato, parlano, infatti, di “promozione e sperimentazione di forme di partecipazione e valorizzazione che non devono essere considerate sostitutive di servizi”.

Interverranno: la dr.ssa Elisabetta Fabbrini(Direttore Generale ASST Bergamo Ovest), il dr. Sandro Barni (Direttore Oncologia Medica ASST Bergamo Ovest) il dr. Claudio Rozzoni(Drettore Ambito Distrettuale Pianura Bergamasca), il dr. RiccardoValente (Direttore Hospice San Riccardo Pampuri), la dr.ssa BarbaraMangiacavalli (Direttore Socio-Sanitario ASST Bergamo Ovest), AngeloFrigerio (Presidente Associazione “Amici di Gabry”) e AugustoBaruffi (Presidente Fondazione Anni Sereni). Coordinerà l’incontro Laura Crespi, giornalista.

Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più