I volontari Elios per il progetto Alzheimer Café

Banchetto volontari Elios
Un banchetto solidale dei volontari Elios per il progetto Alzheimer Café in Humanitas Gavazzeni fino al 16 dicembre (h. 9-15). I volontari Elios, nell’area reception di Piastra 1 dell’ospedale, hanno allestito un banchetto solidale dove mettono in vendita prodotti e piccoli oggetti per sostenere questo progetto, attivo da oltre un anno ogni giovedì pomeriggio nella Villa Elios, per un numero ristretto di pazienti affetti da Alzheimer in cura presso il Centro U.V.A. - Unità Valutativa Alzheimer - nell’ambito della Neurologia di Humanitas Gavazzeni.

L’Alzheimer Cafè cerca di offrire ai malati di Alzheimer e alle loro famiglie un programma di accompagnamento psicologico. Le attività ruotano intorno all'importanza di ricreare momenti specifici di conoscenza tra i partecipanti ma anche attività di formazione, informazione e di supporto psicologico individuale o di gruppo offerti in modo specifico anche a coloro che accompagnano i propri  malati. La squadra del progetto Alzheimer Cafè vede impegnati Paola Merlo, responsabile dell’Unità Operativa di Neurologia di Humanitas Gavazzeni con la sua equipe (Alessandra Mandelli, Annamaria Russo, Gian Mauro Manzoni), supportati dai volontari del Progetto Elios della Fondazione Humanitas coordinati da Maura Gavazzeni e Maria Bellati, con l’ausilio della psicologa Raquel Taddeucci e della coordinatrice Chiara Riva. Il progetto è frutto del lavoro comune di Humanitas Gavazzeni e Fondazione Humanitas. Gli otto volontari che partecipano a questo progetto sono sottoposti costantemente ad una formazione specifica.  www.humanitasgavazzeni.it

Fonte: Ufficio Stampa Humanitas Gavazzeni Bergamo

 

 


Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più