polo odontoiatrico

Paura del dentista? Ora non più. Al Polo odontoiatrico di Gorle gli interventi implantologici, per chi lo desidera, possono essere eseguiti in sedazione cosciente, un’innovativa tecnica anestetica in grado di mantenere in uno stato di incoscienza apparente ed eliminare il dolore dell’intervento.

«Sempre più persone scelgono di ricorrere alla sedazione cosciente per le riabilitazioni protesiche e nell’implantologia a carico immediato perché si tratta di un metodo innovativo, sicuro, rapido e indolore per liberarsi della fastidiosa dentiera o per risolvere tutte le noie legate ai denti» spiega il dottor Federico Zanardi, chirurgo implantologo del Polo odontoiatrico del Centro di Radiologia e Fisioterapia di Gorle. «Prima della sedazione l’anestesista responsabile della procedura controlla la storia clinica del paziente, e dopo una visita viene eseguito un piccolo check up con analisi del sangue ed elettrocardiogramma. Anche se l’anestesista è sempre presente il paziente rimane sveglio e consenziente. La sedazione cosciente è infatti una pratica controllata, sicura ed efficace che permette di superare lo stress odontoiatrico, di lavorare con tranquillità, con un paziente collaborativo e perfettamente a suo agio e che non comporta la perdita dei riflessi protettivi». Tranquillità, al Polo odontoiatrico di Gorle, significa anche potersi affidare a tecnologie d’avanguardia, come lo smile design grazie al quale il paziente può “vedere” quale sarà il risultato ancora prima di iniziare un trattamento di estetica dentale, senza sorprese e con la consapevolezza del risultato. «Il software è il primo sistema che permette di progettare in digitale la riabilitazione estetica e funzionale del sorriso, attraverso strumenti semplici e automatici» spiega il dottor Stefano Bottini, protesista per i trattamenti di estetica odontoiatrica del Centro. Mediante un percorso guidato e intuitivo, il dentista è infatti in grado di presentare al paziente l’anteprima del risultato protesico e di fornire all’odontotecnico tutte le informazioni necessarie per l’esecuzione del lavoro. «Per realizzare il progetto sono necessarie due immagini, il viso sorridente del paziente e uno scatto intraorale con apribocca» continua il dottor Bottini. «Dalla semplice ablazione del tartaro alla chirurgia implantare avanzata come il carico immediato - metodo innovativo, sicuro, rapido e indolore per liberarsi dalle dentiera-, il nostro obiettivo è garantire al paziente la massima tranquillità possibile, sotto tutti i punti di vista e durante tutto il suo percorso di cura. Per farlo ci avvaliamo non solo di un pool di medici e professionisti esperti, ma anche delle tecnologie più avanzate, di nuovi materiali e delle sempre più sofisticate strumentazioni di disinfezione e sterilizzazione» conclude Zanardi.

a cura di FRANCESCA DOGI

CENTRO DI RADIOLOGIA E FISIOTERAPIA
www.centroradiofisio.it
info@centroradiofisio.it
Via Roma, 28 24020 Gorle
Tel. 035 295718
Fax 035 290358
Informazione Pubblicitaria

Buon umore è salute!

Sorridi con Bergamo Salute e i simpatici Oscar&Wilde, i personaggi creati da Adriano Merigo per aggiungere un tocco di buon umore alla rivista... 

Adriano Merigo

Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più

Ultime news

La medicina narrativa nel percorso delle malattie croniche

Arriva anche a Bergamo la Medicina Narrativa, attraverso un importante Convegno che è stato organizzato dall’Associazione Bergamasca Stomizzati presso il suggestivo Auditorium San Sisto di Via Vittoria 1 a Colognola di Bergamo il 26/5 con inizio alle ore 8,30. La partecipazione è gratuita. Relatori saranno gli esperti Dr. Luigi Reale e Dr.ssa Eliana Guerra, invitati dalla stomaterapista del Papa Giovanni XXIII Viviana Melis.

Bergamo si illumina di viola

19 maggio 2018: Porta San Giacomo a Bergamo, la Rotonda di San Tomè di Almenno San Bartolomeo, la Basilica Romanica di Santa Giulia di Bonate Sotto, il Monumento ai Caduti di Brusaporto e la Chiesa di San Michele di Chiuduno si tingono di viola. Giornata Mondiale delle Malattie Infiammatorie Croniche dell'Intestino: monumenti viola in 40 città, un convegno con i massimi esperti italiani e campagna social per comunicare meglio con i medici #VorreiCheIlMioMedicoSapesseChe

prof salute 2018 250px

Sfoglia Il professionista della salute su Issuu

prof citta 2018 250px

Sfoglia Il professionista della tua città su Issuu