Habilita

… con medici d’esperienza e strumentazioni d’avanguardia. 
Sono tra le principali cause di morbilità e mortalità, con un trend in costante crescita nei prossimi anni. Parliamo delle malattie respiratorie croniche, una vasta gamma di gravi condizioni patologiche tra cui le più frequenti sono la Broncopatia Cronico Ostruttiva (BPCO) e l’asma. Basti pensare che, secondo i dati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), sarebbero centinaia di milioni le persone che ne soffrono in tutto il mondo: circa 300 milioni per l'asma, 80 milioni per broncopatia cronico ostruttiva di grado moderato o grave.

Le patologie respiratorie, croniche e non, sono quindi diventate sempre di più al centro della nostra quotidianità. Possono colpire chiunque, dai bambini agli adulti e in modo particolare gli anziani e necessitato di diagnosi e cure appropriate. Alla luce di questi dati e per offrire un punto di riferimento qualificato in questo ambito, Habilita ha deciso di aprire un nuovo ambulatorio dedicato alle patologie respiratorie a 360°, dalla BPCO all’asma, dalle interstiziopatie polmonari alle patologie neoplastiche. A gestirlo, il dottor Giovanni Michetti, che vanta una vasta esperienza in questo ambito (ha lavorato da sempre per l’ASST Papa Giovanni XXIII, come Direttore dell’Unità di Pneumologia). Oltre alle visite specialistiche, presso il nuovo ambulatorio, che avrà sede all’interno del Poliambulatorio Habilita San Marco, sarà possibile accedere anche a servizi diagnostici all’avanguardia, come la cabina pletismografica corporea di ultima generazione, che permette uno studio accurato della funzione respiratoria. La presenza, poi, di molteplici specialità all’interno della stessa struttura, come la Cardiologia, la Otorinolaringoiatria, l’Unità di Diagnostica per immagini (RX, RMN), permetterà un’inquadratura a tutto tondo del paziente respiratorio che spesso soffre di altre patologie d’accompagnamento.

Dottor Michetti, una delle patologie respiratorie croniche più diffuse e pericolose è rappresentata dalla BPCO (bronco pneumopatia cronica ostruttiva). Ci può spiegare cosa succede ai nostri bronchi quando se ne soffre?
La BPCO rappresenta la quarta causa di morte nel mondo ed è in continuo aumento. Colpisce circa il 5 per cento della popolazione e si può quindi stimare che in provincia di Bergamo ne soffrano 40.000 persone, in particolare anziani. È una condizione che rende difficile la respirazione ed è dovuta alla somma degli agenti inquinanti (come inquinamento atmosferico, fumo di sigaretta etc.) che si accumulano nei polmoni di un paziente nel corso degli anni. Tende a essere progressiva, cioè a peggiorare nel tempo, e chi ne è affetto può presentare un’importante risposta infiammatoria cronica delle vie aeree, in risposta a una malattia infettiva o all’esposizione a particelle, fumi e vapori irritanti (riacutizzazioni di BPCO). Le vie respiratorie hanno una forma simile a un albero con tanti rami e ramificazioni, sempre più piccole, che terminano in una sorta di palloncini, detti “alveoli” polmonari. È dentro gli alveoli che il sangue si carica di ossigeno dall’aria inspirata e si libera dell’anidride carbonica che viene eliminata alla successiva espirazione. Quando tutto funziona normalmente, l’aria, dopo aver attraversato l’albero bronchiale, entra con rapidità e facilmente negli alveoli, uscendo altrettanto rapidamente. Quando si è affetti da BPCO, l’aria entra e soprattutto esce con difficoltà dalle vie aeree che risultano ristrette perché le pareti possono essere ispessite ed edematose (rigonfie), per la contrazione delle piccole cellule muscolari che le circondano o per l’accumulo di secrezioni mucose. 

Passiamo all’asma altrettanto, se non più frequente, che colpisce anche persone giovani…
L’asma bronchiale è una delle patologie più diffuse al mondo. Molto comune in età giovanile (infanzia e prima giovinezza), può svilupparsi anche in età più matura. In Italia si stima esistano circa 3 milioni di pazienti asmatici, in costante aumento, con un impatto economico considerevole sul Servizio Sanitario Nazionale. Si tratta di una patologia cronica dei bronchi nella quale, a causa di uno stato infiammatorio, si verifica una costrizione delle vie aeree che dà luogo a mancanza o difficoltà di respiro. I tipici sintomi dell'asma sono respiro sibilante, senso di costrizione toracica, difficoltà respiratoria (dispnea) e tosse. Possono comparire gradualmente o all’improvviso e la loro intensità può variare da una crisi all'altra. La sola comparsa dei sintomi non basta a fare una diagnosi sicura d’asma né a stabilirne l’eziologia (ovvero la causa biologica). È invece necessario escludere altre patologie, di natura respiratoria o meno, come bronchite, enfisema o scompenso cardiaco e individuarne, dove possibile, una causa cosiddetta estrinseca. L’esposizione a uno o più fattori ambientali (allergeni, variazioni di temperatura e umidità, inquinamento, etc.), infatti, è nella maggior parte dei casi la causa dell’infiammazione bronchiale alla base dei sintomi.

A proposito di diagnosi: nel nuovo ambulatorio ci sarà anche una cabina pletismografica. Che vantaggi offre questo tipo di strumentazione?
Avere questa macchina significa poter fare nella stessa seduta di visita prima l’esame e poi la visita medica, un vantaggio non da poco, visto che in altre strutture non hanno questo strumento e devono appoggiarsi a terzi. La cabina pletismografica sarà situata in un altro ambulatorio accanto a quello del medico, collegati internamente da una porta. L’esame consiste nel sedersi nella cabina grande come una cabina telefonica e respirare attraverso un boccaglio monouso e un pneumotacografo. Dopo alcuni atti respiratori la macchina calcolerà la quantità d’aria che i polmoni possono contenere e quindi, grazie a questo dato, capire se c’è insufficienza polmonare e di che entità. La durata dell’esame può variare da 10 a 20 minuti e non è un esame invasivo; il paziente non dovrà prepararsi in nessun modo specifico e non dovrà sottoporsi a trattamenti particolari.

UN PERCORSO INDIVIDUALIZZATO
L’ambulatorio per le prestazioni patologiche respiratorie del poliambulatorio Habilita San Marco di Bergamo può contare sulle professionalità di Habilita attraverso un percorso diagnostico individualizzato composto da: prima valutazione pneumologica; spirometria nella Cabina Pletismografica con Spirometro su richiesta del medico o da prescrizione medica. Le prestazioni vengono eseguite sia in regime in convenzione con il S.S.N. sia in forma privata.

Per informazioni: 035.4815515 (dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle ore 19.00) o prenotazioni@habilita.it
Informazione Pubblicitaria

a cura di MARIA CASTELLANO

Buon umore è salute!

Sorridi con Bergamo Salute e i simpatici Oscar&Wilde, i personaggi creati da Adriano Merigo per aggiungere un tocco di buon umore alla rivista... 

Adriano Merigo

Bergamo Salute n. 45

Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più

Ultime news

Bergamo, il parco di Redona si trasforma nel regno del benessere


Una domenica di fine estate, un bel parco cittadino e 40 proposte, tutte da provare, che fanno bene al corpo, alla mente e al cuore: è Alimus Festival, manifestazione che domenica 16 settembre al parco Turani di Redona, a Bergamo, offre un viaggio tra gli operatori del benessere, le discipline sportive, i prodotti sani e sostenibili, le associazioni culturali e di promozione della Bergamasca. L’evento (dalle 9.30 alle 19, ingresso gratuito) è organizzato dalla scuola di shiatsu LAFONTE e dalla scuola Arti marziali Khawam, entrambe con sede in città, con la collaborazione dell’Aics – Associazione Italiana Cultura e Sport e con il patrocinio del Comune di Bergamo. È alla seconda edizione, dopo l’esordio nel giugno 2016 al Lazzaretto, con una nuova data, una nuova collocazione e un maggiore accento sui temi del benessere psico-fisico, della salute e della crescita personale.

Salone Salute Benessere & Alimentazione 2015

Dopo la riuscitissima edizione del 2014, il 19 e 20 Settembre 2015 si rinnova l’appuntamento con la Terza Edizione del Salone Salute Benessere & Alimentazione; la manifestazione che ha ormai la sua sede naturale al PalaFacchetti di Treviglio, sarà ricca di novità.

prof salute 2018 250px

Sfoglia Il professionista della salute su Issuu

prof citta 2018 250px

Sfoglia Il professionista della tua città su Issuu