CENTRO MR

Chi l’ha detto che l’apparecchio è una cosa da bambini? Oggi anche gli adulti che vogliono riallineare i denti, recuperando così non solo l’estetica ma anche una buona funzionalità della bocca, possono farlo… senza dare troppo nell’occhio. In modo discreto e pratico. Grazie a “mascherine” quasi invisibili, create su misura per i denti di ciascun paziente. Comode, trasparenti e rimovibili, sono state ormai collaudate da più di tre milioni di pazienti nel mondo. Ci spiega meglio il loro funzionamento la dottoressa Brunella Ruzic che opera da anni presso il Polo Odontoiatrico del Centro di Radiologia e Fisioterapia di Gorle, dove vengono eseguiti tutti i tipi di ortodonzia per adulti e per bambini, da quella classica a quella invisibile.

Come queste mascherine trasparenti riescono a raddrizzare i denti?
Utilizzando un’avanzata tecnologia di imaging digitale tridimensionale l'ortodontista elabora il piano di trattamento, partendo dalla posizione iniziale dei denti fino alla posizione finale desiderata. È quindi possibile vedere già dall'inizio del trattamento la simulazione del risultato finale. Viene poi realizzata, presso i laboratori di un’azienda specializzata, una serie di mascherine trasparenti su misura dette aligner, ognuna delle quali viene indossata per circa due settimane, finché non si arriva all'ultima mascherina che corrisponde alla posizione finale desiderata. Le mascherine sono praticamente invisibili quando sono indossate e possono essere facilmente rimosse per mangiare e per l'igiene quotidiana.

Questa tecnica è adatta a tutte le età?
L'ortodonzia invisibile si utilizza nell'adolescenza e nell'età adulta, non nei bambini. Per gli adolescenti in alcuni casi si preferisce una variante studiata appositamente per i teenager, che prevede un compliance indicator (un dispositivo che cambiando colore permette di misurare il tempo di utilizzo), funzioni speciali per facilitare la crescita dei canini, dei secondi premolari e dei secondi molari e alcune mascherine sostitutive in caso di perdita o danneggiamento.

Si può correggere qualsiasi difetto ortodontico?
I difetti che si possono correggere sono molti ma non tutti, sarà l'ortodontista a valutare caso per caso.

È doloroso?
In alcuni casi si percepisce un lieve disagio temporaneo simile a una condizione di pressione all'inizio di ogni nuova fase del trattamento, quando viene indossato un nuovo aligner. È il segno che gli aligner stanno spostando gradualmente i denti verso il risultato finale. Il fastidio sparisce in genere nel giro di un paio di giorni.

Quanto dura il trattamento?
La durata totale dipende dalla complessità del caso ma generalmente equivale a quella degli apparecchi tradizionali, orientativamente dai 9 ai 18 mesi.

Il risultato raggiunto si mantiene nel tempo?
Dopo qualsiasi trattamento ortodontico è importante mantenere i denti stabili nella loro nuova posizione. In molti casi l'ultimo aligner costituirà una contenzione temporanea idonea. L'ortodontista consiglierà poi una soluzione di contenzione a lungo termine.

L'ortodonzia invisibile è più cara di quella tradizionale?
In generale il costo del trattamento con le mascherine è paragonabile a quello con i “ferretti”.

a cura di FRANCESCA DOGI

CENTRO DI RADIOLOGIA E FISIOTERAPIA
www.centroradiofisio.it
info@centroradiofisio.it
Via Roma, 28 24020 Gorle
Tel. 035 295718 
Fax 035 290358

Informazione pubblicitaria

Buon umore è salute!

Sorridi con Bergamo Salute e i simpatici Oscar&Wilde, i personaggi creati da Adriano Merigo per aggiungere un tocco di buon umore alla rivista... 

Adriano Merigo

Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più

Ultime news

La medicina narrativa nel percorso delle malattie croniche

Arriva anche a Bergamo la Medicina Narrativa, attraverso un importante Convegno che è stato organizzato dall’Associazione Bergamasca Stomizzati presso il suggestivo Auditorium San Sisto di Via Vittoria 1 a Colognola di Bergamo il 26/5 con inizio alle ore 8,30. La partecipazione è gratuita. Relatori saranno gli esperti Dr. Luigi Reale e Dr.ssa Eliana Guerra, invitati dalla stomaterapista del Papa Giovanni XXIII Viviana Melis.

Bergamo si illumina di viola

19 maggio 2018: Porta San Giacomo a Bergamo, la Rotonda di San Tomè di Almenno San Bartolomeo, la Basilica Romanica di Santa Giulia di Bonate Sotto, il Monumento ai Caduti di Brusaporto e la Chiesa di San Michele di Chiuduno si tingono di viola. Giornata Mondiale delle Malattie Infiammatorie Croniche dell'Intestino: monumenti viola in 40 città, un convegno con i massimi esperti italiani e campagna social per comunicare meglio con i medici #VorreiCheIlMioMedicoSapesseChe

prof salute 2018 250px

Sfoglia Il professionista della salute su Issuu

prof citta 2018 250px

Sfoglia Il professionista della tua città su Issuu