18_Page_31_Image_0001.jpg

Un nuovo sistema a onde pressorie (aria) ha rivoluzionato il trattamento non invasivo di patologie muscolari e neuromuscolari nel campo della riabilitazione, permettendo di accelerare il recupero dell'articolarità, propriocezione, tono muscolare e resistenza fisica. «Il recupero del sostegno muscolare è di fondamentale importanza per il movimento, soprattutto quando vi è un'inattività motoria forzata come quella determinata da un infortunio o un intervento chirurgico: si è calcolato che in un mese si possono perdere anche 3 chili di massa magra cioè di muscolo» sottolinea il dottor Vincenzo Ventura, medico chirurgo specializzato in Medicina dello Sport e direttore sanitario del Centro di Medicina dello Sport Athaena, che da anni opera nel campo della rieducazione motoria non solo sportiva ma anche post- chirurgica, post traumatica e ortopedica.

«Oltre a questo c'è poi il deperimento fisico dell'anziano e l'ipotonotrofismo (indebolimento della muscolatura) fisiologico che subentra quando si superano i 50 anni (la forza può diminuire progressivamente addirittura del 30%)». Ecco allora che in tutti questi casi le vibrazioni diventano preziose alleate per recuperare la funzionalità e il movimento. «Da anni si sapeva che stimoli meccanici periodici di lieve intensità interagiscono sui propriocettori muscolo-articolari» continua il dottor Ventura. «L'apparecchiatura di ultima generazione di cui disponiamo (Vibra), genera vibrazioni che inducono risposte adattive di tipo metabolico e meccanico nelle strutture muscolari e articolari. La sua peculiarità sta nella possibilità di regolare l'ampiezza e l'intensità dell'emissione, ottimizzando così l'effetto. Un recente studio sui nostri pazienti, che abbiamo reclutato non solo tra sportivi per tipologie differenti di traumi, ma anche tra persone della cosiddetta "terza età" in cui la forza diminuisce fisiologicamente, ha dato risultati sorprendenti. Vi è stato un miglioramento oltre che del tono e del trofismo muscolare, anche della propriocettività, dell'equilibrio posturale, della resistenza fisica e della coordinazione. Abbiamo anche destinato l'utilizzo dell'apparecchiatura alla terapia del dolore (dalle semplici contratture alla lombo sciatalgia acuta) e al recupero della fatica post allenamento-gara». Il trattamento è piacevole, di breve durata e non ha limiti di programmazione nelle sedute settimanali. «Un altro sorprendente impiego ci viene suggerito da una recente pubblicazione internazionale che ne descrive, con risultati incoraggianti, l'utilizzo in casi di Parkinson, paralisi cerebrali infantili e negli esiti di ictus cerebrale. Questo sistema di ultima generazione, in conclusione, si sta dimostrando efficace non solo per il recupero sportivo ortopedico, ma anche per trattamenti fisioterapici molto complessi con applicazioni inedite in campo neurologico, nella terapia del dolore e perfino nella medicina estetica» conclude il dottor Ventura.

Athaena
Dir. San. Dott. Vincenzo Ventura
Via Ronzoni 3 (zona via Broseta/Triangolo)
24127 Bergamo
Tel. 035/258888 - 035/400004
centro.athaena@tiscali.it
www.centroathaena.com

a cura di FRANCESCA DOGI
Informazione Pubblicitaria



 

 

 

 



 

 

 

 

 



 

Buon umore è salute!

Sorridi con Bergamo Salute e i simpatici Oscar&Wilde, i personaggi creati da Adriano Merigo per aggiungere un tocco di buon umore alla rivista... 

Adriano Merigo

Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più

Ultime news

La medicina narrativa nel percorso delle malattie croniche

Arriva anche a Bergamo la Medicina Narrativa, attraverso un importante Convegno che è stato organizzato dall’Associazione Bergamasca Stomizzati presso il suggestivo Auditorium San Sisto di Via Vittoria 1 a Colognola di Bergamo il 26/5 con inizio alle ore 8,30. La partecipazione è gratuita. Relatori saranno gli esperti Dr. Luigi Reale e Dr.ssa Eliana Guerra, invitati dalla stomaterapista del Papa Giovanni XXIII Viviana Melis.

Bergamo si illumina di viola

19 maggio 2018: Porta San Giacomo a Bergamo, la Rotonda di San Tomè di Almenno San Bartolomeo, la Basilica Romanica di Santa Giulia di Bonate Sotto, il Monumento ai Caduti di Brusaporto e la Chiesa di San Michele di Chiuduno si tingono di viola. Giornata Mondiale delle Malattie Infiammatorie Croniche dell'Intestino: monumenti viola in 40 città, un convegno con i massimi esperti italiani e campagna social per comunicare meglio con i medici #VorreiCheIlMioMedicoSapesseChe

prof salute 2018 250px

Sfoglia Il professionista della salute su Issuu

prof citta 2018 250px

Sfoglia Il professionista della tua città su Issuu