2015-numero-4-luglio-agosto

Così ti alleggerisci da vergogna e sensi di colpa

Leggi tutto...

Sono tra i sentimenti più “antichi” e radicati nella nostra psiche. Nella giusta misura, rappresentano fattori evolutivi importanti, se eccessivi però possono diventare dei “blocchi” che generano sofferenza e dolore. Parliamo della vergogna e del senso di colpa, due emozioni molto comuni, riscoperte e rivalutate da psicologi e psichiatri negli ultimi decenni per il loro ruolo nello sviluppo della personalità e delle relazioni sociali che però possono rovinarci la vita.

Ma come si definiscono? In quale momento della vita e in quali circostanze si manifestano? Quali effetti hanno? E come possiamo liberarcene o almeno renderle “costruttive”? Lo abbiamo chiesto alla dottoressa Sofia Raffa, psicologa.

Dottoressa Raffa, come si possono definire la vergogna e il senso di colpa?
La vergogna può essere definita come un senso di turbamento, una reazione e allo stesso tempo un segnale avvertito dalla persona che ha ricevuto, o presunto di ricevere, un’umiliazione. Ci si può vergognare di qualsiasi cosa, anche della vergogna stessa, ma l’essere esposti all’osservazione di un altro, in un proprio fallimento, è una condizione comune del provare vergogna. Si potrebbe dire che ci si vergogna di fronte agli altri perché ci si vergogna di fronte a se stessi, quando si soppesano i propri errori o...

Leggi tutto...

Dolore durante il rapporto

Leggi tutto...

Ne soffre quasi 1 donna su 3
Parlare del problema con il partner e affrontarlo insieme è il primo passo per superarlo

«Secondo le stime il 40% delle donne in menopausa soffre di dispareunia, cioè prova dolore durante un rapporto...

Leggi tutto...

Eco-turismo: una vacanza “sostenibile” in 10 mosse

Leggi tutto...

Dalla scelta dell’alloggio ai cibi, fino ai souvenir da portare a casa come ricordo

Rifiuti abbandonati sulle spiagge o nei boschi dopo i pic nic. Contatti troppo ravvicinati con animali selvatici. Code in macchina con il motore accesso. Il futuro...

Leggi tutto...

Farmaci urgenti? C’è la guardia farmaceutica (anche in estate)

Leggi tutto...

Un servizio prezioso per garantire al cittadino assistenza farmaceutica 365 giorni all’anno, 24 ore su 24
A chi non è capitato almeno una volta, di avere bisogno di un farmaco nel cuore della notte? Oppure in agosto, quando la città è...

Leggi tutto...

Il parkinson non ci ha fermato

Leggi tutto...

«Bisogna reagire, non ci si deve abbattere, la vita è troppo bella per lasciarsi andare anche se hai una malattia che non ti farà mai essere come prima. Bisogna trovare nuovi stimoli, reinventarsi giorno dopo giorno. Ci vuole coraggio, impegno...

Leggi tutto...

Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più