Dagli anziani ai malati terminali, da sempre al fianco di chi ha bisogno

22_Page_25_Image_0001.png

Riabilitazione generale e geriatrica, hospice per malati terminali, assistenza domiciliare. La Fondazione I.P.S. Card. Gusmini Onlus di Vertova, realtà "storica" dell'area della Val Seriana, è oggi in grado di offrire un'assistenza a 360°, rivolta a persone anziane e fragili di tutta la Bergamasca. «La nostra mission è sempre stata quella di andare incontro alle esigenze del territorio. Negli anni abbiamo ampliato i nostri servizi tenendo sempre ben presente questo obbiettivo e oggi siamo in grado di offrire un'assistenza completa e di alta qualità» spiega il presidente Stefano Testa. Fondazione onlus, senza fini di lucro, l'Istituto Polifunzionale Socio Sanitario Card. Gusmini opera esclusivamente per fini di utilità sociale e svolge la propria attività nei settori dell'assistenza sociale, socio-sanitaria e sanitaria. «In particolare ospita e offre servizi residenziali, semiresidenziali e domiciliari per persone anziane in condizioni di non autosufficienza, e per altri soggetti, non anziani ma con problemi di fragilità, rispettando i principi fondamentali del Sistema Sanitario Nazionale quali l'eguaglianza, l'imparzialità, la continuità assistenziale, il diritto di scelta, la partecipazione, l'efficienza, l'efficacia e la trasparenza» continua il dottor Testa.

La riabilitazione generale e geriatrica
«Il reparto di riabilitazione dispone di 20 posti letto ed è rivolto alla cura e al recupero funzionale di persone con deficit di movimento o in situazioni di fragilità generale» spiega ancora il dottor Stefano Testa. «Accanto alla residenzialità, la Fondazione offre poi un servizio domiciliare di riabilitazione, convenzionato con il SSN, alle persone che non possono, per problemi fisici, recarsi presso gli ambulatori. L'accesso avviene tramite richiesta di ricovero del proprio medico o specialista con valutazione fisiatrica che può essere svolta anche presso la Fondazione. Presto attiveremo anche un settore dedicato alla riabilitazione ambulatoriale. Sia il ricovero sia il servizio domiciliare/ambulatoriale sono completamente gratuiti». Di recente realizzazione la palestra e gli ambulatori offrono, a costi ridotti, la possibilità di trattamento anche a persone, senza problemi di fragilità ma che hanno necessità riabilitative o di cure fisiche.

Una centro di riferimento per le cure palliative
Realtà di eccellenza, tanto da essere indicata dalla Regione Lombardia fra le due migliori strutture sociosanitarie lombarde, l'hospice di Vertova è nato per rendere accessibili le cure palliative a un sempre maggior numero di pazienti terminali. Ampliatosi negli anni, oggi conta 12 posti letto. «L'Hospice è un servizio gratuito che si propone di applicare modelli di gestione globale della persona e ha l'obbiettivo di fornire un livello di cura e assistenza adeguato alle specificità della situazione, con particolare attenzione non solo alla cura dei sintomi fisici ma anche degli aspetti psicologici, spirituali e affettivi, e di offrire un adeguato supporto ai familiari e alle istituzioni del territorio» continua il Presidente. Per l'accesso è necessaria la richiesta di ricovero del proprio medico o specialista e una valutazione di pre-ingresso della Fondazione. L'Unità Operativa Hospice collabora con l'A.D.I., servizio di Assistenza Domiciliare Integrata della Fondazione, erogato in tutto il territorio della Media Valle Seriana e Val Gandino e gratuito, per garantire il proseguimento delle cure palliative anche a casa. L'A.D.I., inoltre, consente di ricevere cure attive che permettano al paziente con patologie croniche-degenerative di continuare a vivere il più possibile a casa propria. I cittadini possono, quindi, usufruire di prestazioni continuative nel tempo presso il loro domicilio o prestazioni occasionali di tipo assistenziale (igiene alla persona), infermieristiche (cura di lesioni cutanee, cateterismo, detersione e medicazione di ferite, prelievi ematochimici, addestramento ai familiari), riabilitative (fisioterapia) e specialistiche (psicologo, geriatra, medico palliatore, fisiatra etc.). L'attivazione del servizio è a carico del medico di medicina generale e autorizzata dall'ASL di competenza. «Che si tratti di Adi, hospice, riabilitazione o altri ambiti, ci rende orgogliosi sottolineare che tutti i servizi offerti dalla Fondazione sono erogati da personale altamente qualificato che ha saputo coniugare l'elevata professionalità a disponibilità e sensibilità grazie all'impegno e alla formazione continua» conclude il dottor Testa.

a cura di VIOLA COMPOSTELLA

Informazione Pubblicitaria

 

 



Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più