Ginnastica facciale per un viso senza rughe

21_Page_28_Image_0005.png

È la moda del momento, il "lifting" naturale, facile, divertente ed economico e di grande impatto nella nostra società. Collo e décolleté più sodi, zigomi e guance più tonici, labbra rimpolpate e turgide? Provate con la ginnastica facciale. Proprio così. Bastano pochi e semplici esercizi per modellare, recuperare la forma, la compattezza, il tono, il colore e la salute del viso. Un modo naturale, divertente e sano per contrastare i segni del tempo che passa.

«A partire dai 30 anni, circa, inizia il fisiologico processo di invecchiamento. Il viso tende a svuotarsi, cioè a perdere consistenza, grasso e tonicità. Il risultato di questo percorso fisiologico è il cedimento dell'impalcatura di sostegno del viso, ovvero della struttura muscolare che sostiene la pelle, che si traduce progressivamente in un mutamento esteriore del volto» spiega Elena Magnani, personal trainer esperta in questo tipo di allenamento. Se poi a questo aggiungiamo i tanti piccoli movimenti di espressione che ognuno di noi compie quotidianamente, come corrugare gli occhi, le sopracciglia, la fronte il gioco è fatto. Ecco allora l'idea di allenare con esercizi ad hoc non solo i muscoli del corpo, ma anche i ben più trascurati, anche se importantissimi, muscoli del viso. «La ginnastica facciale, nata in ambito riabilitativo, oggi trova applicazione in diverse specialità della medicina tra cui quella estetica, con lo scopo di sostenere e ricostruire la struttura muscolare che sostiene la pelle del volto. Praticata da sempre più persone (uomini e donne) in tutto il mondo, funziona come un vero e proprio lifting naturale del volto e rappresenta una valida alternativa a trattamenti ben più costosi, di scarsa durata e spesso non indolori. I risultati, con 10 minuti di allenamento tutti i giorni, sono visibili già dopo qualche settimana».

Ma quanti sono i muscoli del viso?
I muscoli facciali sono tantissimi, per la precisione 57, e di piccole dimensioni. Sono direttamente attaccati alla pelle e per questo ogni piccola variazione di volume è molto evidente e si nota subito. Attraverso l'allenamento e una stimolazione adeguata, proprio come succede con i muscoli del resto del corpo, possiamo favorire il loro sviluppo armonioso, tonificandoli e rassodandoli.

In cosa consiste l'allenamento?
Prevede la stimolazione di tutti i muscoli facciali con la stessa intensità e con esercizi specifici per ogni sezione del volto: per rassodare il collo e il décolleté, per rassodare le guance e gli zigomi e aumentarne il volume, per ottenere un lifting del sopracciglio e della palpebra (vedi sequenza di esercizi neibox). È sempre inclusa una fase preparatoria pre-allenamento con tecniche di massaggio al viso, postura e respirazione.

E come fa ad attenuare le rughe?
L'allenamento tonifica i muscoli, li rende più turgidi con la conseguenza che la pelle sovrastante si distende. Inoltre quest'attività stimola la circolazione linfatica e sanguigna e l'ossigenazione di tutti i tessuti della muscolatura cranio-facciale. Questo si traduce nell'aumento della luminosità e dell'elasticità della pelle, nel rafforzamento del cuoio capelluto e nell'attenuazione delle occhiaie. Perché sia efficace, però, l'allenamento deve essere personalizzato e tenere conto delle esigenze e delle caratteristiche individuali di ognuno, andando a riequilibrare la muscolatura dell'impalcatura di sostegno del viso nel rispetto dell'armonia del viso.

Vi proponiamo due esercizi di ginnastica facciale, rispettivamente per il collo e per il contorno del viso e zigomi. Per esercitarsi è necessario sedersi davanti a uno specchio e tenere sempre la postura della schiena diritta e le spalle abbassate.
PER IL COLLO
Sollevate leggermente il mento, tenete l'arcata dei denti inferiori staccata da quella dei denti superiori. Mantenendo una corretta postura della schiena, colonna vertebrale diritta e spalle abbassate, piegate leggermente la testa all'indietro. Sporgete in avanti e tenete in alto mento e naso, come quando guardate le stelle cadere dal cielo. Piegate gli angoli della bocca in giù con forza. A questo punto avrete la contrazione dei muscoli del collo, il cosiddetto muscolo Platisma, i tendini sporgeranno e la pelle del décolleté si solleverà verso l'alto. Ripetere inizialmente 20 volte aumentando le ripetizioni di volta in volta fino ad arrivare a 100.
PER CONTORNO DEL VISO E ZIGOMI
Aprite la bocca lasciando cadere la mandibola verso il basso senza forzature, simulando uno sbadiglio. Richiudete la bocca facendo scorrere il labbro inferiore sopra a quello superiore, lasciando che il labbro inferiore sporga all'insù come per cercare di toccare con il labbro la punta del naso. Mantenete la posizione e sorridete portando gli angoli della bocca verso le tempie. Riportate gradualmente le labbra nella posizione precedente e sbadigliate dolcemente. Questo esercizio va eseguito con molta cautela. Più è lenta l'esecuzione maggiore sarà la sua efficacia. Ripetete 3 volte, molto, molto lentamente.

a cura di MARIA CASTELLANO
Con la collaborazione di ELENA MAGNANI
Personal trainer a Bergamo e a Lecco

 

Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più